Roma, rumeno insulta e aggredisce i controllori che gli chiedono i documenti

lunedì 14 maggio 11:39 - DI Redazione

Aggredisce i controllori dell’Atac che gli chiedono i documenti. Un cittadino rumeno di 45 anni, incensurato, domenica pomeriggio, presso il Terminal Anagnina a Roma è stato arrestato dai carabinieri della Stazione Roma Appia, in servizio con i militari dell’esercito impiegati nell’operazione “’Strade Sicure”, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Roma, arrestato un rumeno: aggredisce i controllori

L’uomo è stato fermato all’interno della stazione della metropolitana, dal personale addetto ai controlli dell’Atac, per verificare il possesso del regolare titolo di viaggio. Essendone sprovvisto, è stato invitato dai controllori a fornire le proprie generalità, ma l’uomo per tutta risposta li ha prima minacciati verbalmente e poi spintonati fino all’arrivo dei Carabinieri e dei militari dell’Esercito. Nonostante la loro presenza il romeno ha continuato con il suo comportamento ostile fino a quando è stato bloccato e arrestato. A seguito della perquisizione personale lo straniero è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 20 centimetri, che nascondeva all’interno della tasca dei pantaloni. Dopo l’arresto l’uomo di 45 anni è stato accompagnato in caserma e trattenuto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del processo per direttissima.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 14 maggio 2018

    E, di tanto in tanto, “tastare” loro qualche costola no eh?

  • max.bialystock@libero.it 14 maggio 2018

    arresto immediato per lesioni a pubblico ufficiale e per detenzione non autorizzata di arma da taglio, inoltre al prox reato, espulsione diretta.

  • robertobassi@fastwebnet.it 14 maggio 2018

    ” incensurato ” …. certo …. perchè non è mai stato beccato prima