Sventata evasione a Barcellona. L’Ugl: intervenire tempestivamente

mercoledì 11 aprile 18:00 - DI Redazione

Un tentativo di evasione di un detenuto dalla struttura penitenziaria di Barcellona Pozzo di Gotto è stato bloccato dagli agenti della Polizia penitenziaria. A renderlo noto è il segretario nazionale dell’Ugl Polizia penitenziaria, Alessandro De Pasquale, che ha visitato, insieme al dirigente nazionale della Federazione, Antonio Solano, il penitenziario. Una struttura che secondo De Pasquale necessita di “un urgente intervento di adeguamento. Non essendo più un ospedale psichiatrico giudiziario, ha bisogno di un immediato ampliamento di organico, e di maggiori sistemi di sicurezza, anche dal punto di vista edile”. “Si deve intervenire tempestivamente – aggiunge il sindacalista – perché il personale non opera in condizioni di sicurezza: ciò costituisce un’inaccettabile minaccia per l’incolumità dei lavoratori e un pregiudizio al regolare svolgimento dei compiti istituzionali. Va fatto tutto il possibile per scongiurare altri tentativi di evasione e per tutelare chi opera presso la struttura”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *