Roma, nuovo scempio: sfregiata la tomba del Beato Angelico

domenica 8 aprile 18:59 - DI Alberto Consoli

Siamo sempre più avviliti e sconcertati. L’ennesimo atto di vandalismo compiuto a Roma lascia senza parole per la libertà con cui si è potuto perpetrare. I vandali hanno colpito più volte, e in più punti, col gusto folle di sfregiare il marmo il monumento funerario del Beato Angelico nella basilica di Santa Maria sopra Minerva, una delle chiese più famose della Capitale. Tanto preziosa quanto per nulla vigilata. Come la fontana del Bernini, come l’Elefantino del Pantheon, come tanti altri siti diventati vulnerabili per la follia di chiunque. i I vandali inspiegabilmente hanno agito indisturbati infierendo sulla lastra tombale realizzata da Isaia da Pisa, che risulta colpita in più punti. La Soprintendenza di Roma sta curando il progetto di restauro, che verrà poi finanziato dal Fec, il Fondo edifici di culto che dipende dal ministero dell’Interno, proprietario del bene. Non è la prima volta che nell’area agiscono i vandali. Nel novembre 2016 ad essere all”Elefantino del Bernini di fronte alla chiesa, ignoti staccarono la zanna sinistra. Roma è in balia dei vandali e dei folli. Quanti episodi dovranno ancora verificarsi per sperare in controlli capillari? Senza vergogna.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *