Guerra di spie, botta e risposta tra Mosca e Londra: espulsi 23 diplomatici britannici

sabato 17 marzo 10:37 - di Prisca Righetti

Tutti contro il Cremlino: Usa, Francia, Germania (l’Italia di Gentiloni temporeggia in interlocutorie trattative con la May), insomma, una folta e importante fetta dello scacchiere occidentale si schiera contro Mosca in virtù del fatto che – in merito all’avvelenamento dell’ex spia russa Serghei Skripal e sua figlia Yulia – come riportato dai media nei giorni scorsi non c’è «una spiegazione plausibile alternativa», quindi è colpa della Russia. Non solo: oltre all’espulsione appena annunciata di 23 diplomatici britannici come «persone non gradite», nel riservarsi altre misure restrittive nel caso di ulteriori passi «ostili» da parte di Londra, il Cremlino annuncia la cessazione dell’attività in Russia del British Council, l’organizzazione culturale britannica, a causa del suo status definito «irregolare» e dispone la revoca dell’autorizzazione ad aprire un consolato generale britannico a San Pietroburgo.

La Russia risponde a Londra: espulsi 23 diplomatici britannici

Una colpa, quella addebitata a Mosca per l’avvelenamento dell’ex spia russa e di sua figlia, per cui pagare il fio, intanto, con l’espulsione di rappresentanti diplomatici dei rispettivi paesi, invitati da una parte e dall’altra a lasciare ambasciate e consolati: e così, è notizia di poco fa, la Russia espellerà 23 diplomatici britannici in risposta alla speculare espulsione di altrettanti diplomatici russi estromessi dai palazzi istituzionali di Londra con un provvedimento emanato dalla city nei giorni scorsi. Lo ha riferito il ministero russo degli Esteri, dove oggi  – all’apice della tensione per l’avvelenamento a Salisbury dell’ex spia russa Sergei Skripal e di sua figlia Yulia, compiuto con un agente nervino – è stato convocato l’ambasciatore britannico Laurie Bristow. E così, stando a quanto riporta l’agenzia stampa russa Tass in queste ore, Bristow verrà informato delle rappresaglie che Mosca intende adottare dopo l’espulsione di 23 diplomatici russi da Londra: la seconda, autorevole mossa di una faida internazionale che, a giudicare dalla tensione tra i due Paesi, ha solo cominciato a sferrare i primi “botta e riposta”. E allora, Mosca ha dichiarato «persone non gradite» i 23 diplomatici britannici in Russia, che dovranno quindi lasciare il Paese entro una settimana. Nei giorni scorsi, una misura speculare è stata sbrigativamente adottata da Londra come ritorsione per l’avvelenamento di padre e figlia Skripal a Salisbury.

Una decisione che segue quelle speculare di Londra varata giorni fa

Londra, del resto, si mostra sicura nel non ammettere neppure un dubbio sulle responsabilità di Mosca nel giallo dell’avvelenamento di Salisbury: una sicurezza ostentata diplomaticamente e seguita fattivamente da decisioni e annunci in nome di un’argomentazione che, forse, in un’aula di tribunale, si presterebbe a legittime perplessità, repliche giuridiche e magari contrattacchi logistici mirati, ma che, in un contesto internazionale agguerrito quanto determinato a individuare le colpe e istituzionalizzare i sospetti, è condizione necessaria – e dunque ritenuta da Londra più che sufficiente – per puntare l’indice contro Putin e il Cremlino e schierarsi in blocco con la Gran Bretgana. Un blocco a 4 all’attacco di Mosca su richiesta delle autorità britanniche che, come riportato tra gli altri nelle ricostruzioni del Messaggero online dei giorni scorsi,  condanna l’accaduto come «la prima offensiva con uso di un agente nervino in Europa dalla II guerra mondiale», «violazione del diritto internazionale», «aggressione alla sovranità» britannica, «minaccia alla sicurezza di noi tutti».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giidelson@alice.it 18 marzo 2018

    Se si nasce omosessuali non si ha alcuna colpa ! Non si può andare in carcere per essere omosessuali !!!!!!

  • maestro@dascanio-gym.com 18 marzo 2018

    del “nulla” hanno “costruito” tutto. Anche l’ultimo degli idioti (come me) capirebbe che la Russia fa veramente paura sotto tutti gli aspetti. Putin è il Presidente più amato in assoluto e probabilmente anche uno degli statisti più grande di ogni tempo. Un certo occidente oramai non sa più che pesci pigliare e guarda caso proprio sotto le presidenziali Russe, senza alcuna prova si inventano un attentato inesistente…«violazione del diritto internazionale», «aggressione alla sovranità» britannica, «minaccia alla sicurezza di noi tutti». Vuoi scommettere che alla fine non muore nessuno?

  • Giuseppe Forconi 18 marzo 2018

    Si legge: Mezza Europa contro il Cremlino,…. in quanto all’Italia Gentiloni temporeggia, forse non vuole offendere il “PD”. Pur appoggiando le decisioni a risposta di Puttin, salta all’occhio come l’Italia sotto, ormai se ne andra’, l’attuale governo ha sempre dimostrato incoerenza politica mettendo l’Italia al decimo posto in EU, grazie a loro ci sentiamo come il tappetino di casa sulla porta dell’Europa.

  • xeria@hotmail.it 17 marzo 2018

    Basta con queste balle!! Pieno appoggio a Putin,

  • 17 marzo 2018

    Non criticate altri paesi che applicano una politica moderna per aiutare la propria nazione…Italia non a la Credibilità internazionale, non elette governi stabili,( sempre coalizione di differenza dogma politica, avete. Enormi problemi Di stabilità interna, avete un enorme debito da pagare, avete la povertà e il governo chiude gli occhi…i vostri capi di industria non sono competitivi, avete continuamente problemi co le vostre unioni del lavoratori…la vostra politica esterna non esiste….

  • merighifranco1@gmail.com 17 marzo 2018

    CAPI DI STATO . . . ” fatti fuori ” con consenso o intervento diretto dell’europa in ordine di tempo .
    Romania : CEAUSESCU 1989 – Iugoslavia : MILOSEVIC 2006 – Iraq : SADDAM 2006 –
    Libia : GHEDDAFI 2011 – Ucraina : JANUCOVIC vivo ma in stand by . ( tutti dati certi e documentati )

    Altri possibili candidati di cui si parla spesso che danno piu’ o meno fastidi e seccature :
    Corea : KIM JONG – Stati uniti : TRUMP – Russia : PUTIN – Siria : ASSAD – Iran : ROWANI
    Turchia : ERDOGAN – Bielorussia : LUCKASENKO ( solamente tra i piu’ nominati ) .
    CHI SONO I VERI FUNAMBOLI VELENOSI ? PERCHE’ NON SI FANNO I FATTI LORO ?

  • gdetoffoli@yahoo.it 17 marzo 2018

    Quindici spie ex russe ‘morte in 2 anni’ in inghilterra ! Silenzio !
    Trump lancia la campagna anti unione sovietica anche se è in
    ottimi rapporti personali con l’amministrazione Putin perché ?
    1) difendersi dalle accuse interne sul russiagate!
    2) riproporre l’usa come paese protagonista in europa minacciando anche nato e germania !
    3) presenta il conto a germania-francia sulle importazioni in usa ! E… clik scatta l’interruttore
    4) inghilterra alla ricerca di spalle per la uscita dalla ue! e trattare al meglio i costi da pagare !
    Chi, partner migliori se non francesi-belgi e tedeschi ?
    Tutti, veramente tutti, in cerca di reciprocità d’interesse.
    L’Italia. Massacrata da: Inghilterra-Francia-con l’ok della culona che operano per mesi nel preparare l’uscita dell’Italia dalla Libia dell”Amico Gheddafi” obbligandoci anche con I vili politicanti italiani tutti democristiani-comunistoidi che, invece di proteggere i nostri preziosi rifornimenti energetici gas-petrolio
    a basso costo contribuiscono ad ammazzare Gheddafi !
    Il terzo tradimento dell’italietta a suoi alleati in 80 anni. Come si può pensare che nel mondo
    qualcuno si possa fidare di noi come popolo o governo? Siamo peggio, dei tagliagole arabi!
    Gli attuali interessi italiani non sono certamente al primo posto nell’amministrazione Trump ma:
    Senza contribuire ai nostri sforzi economici anzi, ha riempito alla zitta (governanti di merda testa nella sabbia ) tutte le basi in italia di migliaia di mezzi da trasporto ed altro….. ) cosa sta per fare L’USA partendo dalla piattaforma Italia? Che conto CI lascerà da pagare al mondo intero che non si dimenticherà di quanto sarà accaduto?
    Interessi italiani ? gasdotto russo, rapporti con gli arabi !?
    MANI LIBERE se si vuol sopravvivere e poter trattare alla pari da media potenza in europa; dotarsi subito di vettori a medio raggio con testate all’idrogeno, potenziare gli otomat, rimettere in volo i 104 a radioguida e tornare a dialogare con tutti indifferentemente da posizioni almeno dignitose, altrimenti
    continueremo a non contare niente! E tutti si ciberanno dei nostri resti a partire dai negri !!!!!

  • papy_denis@libero.it 17 marzo 2018

    Qui siamo fuori di testa a distsmza di un ora si è data la colpa a Mosca e si era appurato l’uso del gas nervino, da quel che ricordo le spie dei vari paesi vengono eliminate senza lasciare tracce riconducibili al mandante, poi questo personaggio viveva da 10 anni in Inghilterra dove era arrivatp con uno scambio di spie, possibile che Putin sia così scrmo da rimettere la reputazione duramte le elezioni??
    Nn credo sia così idiota però perché nessuno contesta l’aggressione con invasione di un dittatore ad un paese confinante Tutchia contro la Siria che grazie a Putin ha eliminato l’ISIS dal suo territorio
    Noi ci dimostriamo sempre i più furbi: Olanda,Spagna, Belgio, Danimarca, ecc tutti paesi Europei si son tenuti fuori da questa rogna noi da bravi servi dei tedeschi e francesi siamo sibito corsi a dare il ns appoggio.

  • giuseppe.montodine@libero.it 17 marzo 2018

    ben fatto PUTIN tieni duro !

    • giuseppe.montodine@libero.it 17 marzo 2018

      bravo PUTIN

    • angelino.cherubini@libero.it 17 marzo 2018

      Finalmente una persona intelligente