Gasparri: «Di Maio è il candidato del nulla. Continua a dire colossali bugie»

«Il candidato premier del nulla, Di Maio, continua a dire palesi bugie. Anche sfruttando la visibilità che gli dà la tv e il servizio pubblico in particolare, Di Maio sostiene che i parlamentari che lui ha sospeso, se eletti, non li farà proclamare tali nella nuova legislatura. In sostanza, dice Di Maio, non entreranno in Parlamento. Una bugia colossale che non può essere detta se non da chi ignora le norme come lui». Così, insiste il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri su una palese scorrettezza reiterata anche dalla Gruber ad Otto e mezzo. In questa sede Di Maio ha ribadito che i furbetti del suo partito saranno espunti. Non sarà così: «Invito tutti, in particolare i giornalisti della Rai a smentire queste affermazioni, perché in questo modo contribuiscono ad una propaganda ingannevole e alla diffusione di bugie. Quelli che sono candidati, se votati, saranno eletti – puntualizza il vicepresidente del Senato e candidato in Forza Italia – e non sarà Di Maio ad estrometterli ma, qualora presentassero domanda di dimissioni, sarà il Parlamento a doverle votare. Quindi, chi vota per i 5 Stelle vota anche per imbroglioni che hanno mentito con rendiconti falsi e quant’altro. Questa è la verità ed è bene che soprattutto il servizio pubblico lo precisi in maniera chiara», conclude Gasparri.