Fico già nella bufera per un master “fantasma” e gag sulle mestruazioni (video)

domenica 25 marzo 17:55 - DI Monica Pucci

Sui giornali di oggi si nota uno strano atteggiamento discriminatorio nei confronti dei due presidenti delle Camere freschi di elezioni. Per la forzista Maria Elisabetta Alberto Casellati, neo presidente del Senato, il gioco preferito è “trova il difetto”, con tentativo di riesumare vecchi video di scontri con Travaglio, accuse di nepotismo per l’assunzione della figlia e critiche alla sua attività politica al servizio del centrodestra, dalla legge sul conflitto d’interessi alla sua opposizione alle Unioni civili, manco fosse un peccato capitale.

Di Roberto Fico, il 43enne napoletano eletto alla presidenza della Camera, è iniziata invece la santificazione: “E’ giovane, è bello, è onesto…”. In pochi hanno fatto notare come, per esempio, dal suo stesso curriculum risulti che le sue esperienze di lavoro, in tanti anni seguiti alla Laurea in Scienze delle Comunicazioni conseguita a Trieste, si siano limitati a qualche ufficio stampa, un lavoro nel call center e dei generici progetti per il turismo di non meglio identificata natura. Di Fico, invece, si sa molto, a Napoli, della sua attività mondana, in zona Posillipo, tra serata divertenti, escursioni in barca e kayak, manifestazioni con la fidanzata fotografa, anch’ella della Napoli bene. Diplomato alla scuola dei “fighetti” napoletani, il Liceo Umberto, a Chiaia, Fico pare che grazie alla famiglia non abbia particolari problemi economici, ed è forse questa la spiegazione del perché, negli ultimi anni, la sua attività principale sia stata la politica. E lo studio, se non fosse per qualche piccolo mistero su un presunto “master” che egli stesso indica nel curriculum ma che in realtà non sarebbe un “master” ma solo un corso di aggiornamento. Dopo la laurea in Scienze delle Comunicazioni con una tesi sulla canzone neomelodica napoletana Fico racconta di aver conseguito successivamente un Master in “Knowledge management” organizzato “dai politecnici di Palermo, Napoli e Milano”. Ma a quanto pare non esistono né un Politecnico di Napoli né un Politecnico di Palermo e il Politecnico di Milano – interrogato dal sito Next Quotidiano – dichiara di non avere mai erogato un master in “Knowledge Management” ma di aver partecipato a un progetto finanziato dal Ministero del Lavoro che prevedeva interventi formativi per 150 giovani disoccupati laureati in discipline umanistiche. Un’altra cosa.

Fico, però, a giudicare da questo video registrato a Cesena nel 2010, sembra molto esperto di ciclo mestruale delle donne e delle cosiddette “coppette mestruali”, delle quali sollecita l’utilizzo utilizzandolo, nel frattempo, come calici per il vino. Un comportamento davvero poco “presidenziale”, guardare per credere…

 

video

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Brigantenero@gmail.com 27 aprile 2018

    Questi abbiamo. Che la provvidenza ci aiuti.

  • Giuseppe Forconi 27 aprile 2018

    Come mai che il buldog in questo periodo non abbaia ? La camuso, e’ forse felice di questa situazione di stallo e di non lavoro ? Situazione voluta e promossa dalla cgil, covo di ladri.

  • Giuseppe Forconi 27 aprile 2018

    Dio stramaledira’ tutti coloro che lo vollero morto, ora non ci saremmo trovati in questa merdosa situazione. Grazie stramaledetti comunisti, un grazie da noi e uno dai nostri figli e nipopti che dovranno lasciare questo Paese per colpa vostra e della vostra cecita’.

  • Giuseppe Forconi 27 aprile 2018

    Lei chiede come sia Fico approdato ai 5 S.? semplice, tutta la struttura delle 5 IENE e di origine comunista, ex comunisti, ex strafalcionisti, ex lavativi ed ex qualsisi porcheria vi venga in mente e ben accetta e risponde a verita’. Aggrappatevi a tutto quello che potete perche’ con loro al governo piangerete lacrime amare. Fare un mea culpa a posteriori non servira’.

  • Ikiosamella73@gmail.com 28 marzo 2018

    Dopo i curricula di Poletti e della Lorenzin, diplomata ma ministro della salute, ormai il “ministro” lo può fare chiunque.
    Per non parlare di Massimo D’Alema e ai vecchi candidati premier Francesco Rutelli e Walter Veltroni. In tre non fanno una laurea. E la Fedeli…laurea che invece era diploma.
    Invece, tutto sommato, laurea a Trieste con 110/110 e lode Facoltà di Scienze Sociali di Helsinki e un master in Knowledge management (Master Universitario di I Livello in ‘Business Intelligence e Knowledge Management”: https://www.unina.it/-/1315900-business-intelligence-e-knowledge-management ) che esiste come anche i politecnici a Palermo e Napoli.
    Ha fatto il tour operator a Genova, ufficio stampa a Roma, redattore di una casa editrice napoletana, manager di un grande albergo partenopeo, ha fatto l’imprenditore con la sua piccola impresa. Invece qua riporta “un lavoro nei call center e altri non specificati”…

  • iosetta2005@libero.it 26 marzo 2018

    Non è il caso di arrampicarsi sugli specchi, queste mi sembrano delle vere e proprie fesserie….

  • giorgio.conti@unipr.it 26 marzo 2018

    queste cose dovevano uscire prima delle elezioni, non dopo, che poi in giro ci sia di molto peggio e’ pur vero. In ogni caso,gli italiani hanno votato ed hanno dato chiare indicazioni, fuori gli “inciucisti”, per cui, come conseguenza, alcuni schieramenti hanno visti dimezzati i voti e la forza contrattuale. Ora la parola passa alla politica intesa come “arte del possibile e arte del presente”,oppure a nuove elezioni.

  • roccoangela60@yahoo.it 26 marzo 2018

    E questo signore è stato eletto Presidente della Camera dei deputati,l’ho detto e lo ribadisco,sarà peggio della Boldrini…In che mani siamo finiti,io ho votato centrodestra e mi ritrovo alla Camera un ex comunista”puro e crudo”.

  • an_ponte@tiscali.it 26 marzo 2018

    SONO SOLO BARZELLETTE LA POLITICA È ALTRA COSA

  • g_iannucciello@alice.it 26 marzo 2018

    Non si è ancora capito che finché non cambiamo la costituzione in senso presidenziale tipo quella francese con i dovuti pesi e contrappesi a garanzia, saremo sempre in questa condizione in balia di partiti e politici che badano solo al loro interesse e alla propria ideologia.

  • palloncin@depalloncini.it 26 marzo 2018

    il cattivo giorno si vede…..dal primo giorno

  • giulioarditi@libero.it 26 marzo 2018

    forse la gag doveva uscire prima delle elezioni…

  • sergio la terza 26 marzo 2018

    gli exploit di Fico ci interessano poco,il necessario è conoscere la sua posizione politica,leggiamo che è di fede comunista ed appartenente all’estrema sinistra vien da chiedere come è approdato negli M5S che fanno di una bandiera la loro opposizione al PD.-Mi sembra che detti M5S predicano bene ma razzolano male….vedasi il sussidio(reddito)di cittadinanza.-Bah chi vivrà vedrà.-

  • Gino Vercesi 26 marzo 2018

    la Signora Monica Pucci scrive : …….alla sua opposizione alle Unioni civili, manco fosse un peccato capitale
    già …l’unione civile omosex è solo una cosa schifosa….. !!!

    • pasquimontemurro@gmail.com 26 marzo 2018

      D’accordissimo con Lei.

  • carlo.buzzi@gmail.com 26 marzo 2018

    Esatto quello che ha detto Rossana gli italiani non capiscono niente e non sanno nemmeno chi votano e per questo che a livello internazionale non contiamo un c****

  • Freewilliec@libero.it 26 marzo 2018

    Concordo ! È una vergogna questa politica serve a sistemare gente che è improponibile e spesso incapace anche per altri incarichi minimi della società. Anzi nessuno li prenderebbe neanche come amministratori del condominio.

  • 26 marzo 2018

    Cara Rossana…….permettimi il “cara”…….quando votano purtroppo gli italiani NON PENSANO, aggiungo altra carne sul fuoco, con tutto il rispetto per i pastori che fanno delle buone ricotte e dei buoni formaggi, da da pastore sui monti della Sardegna a senatore 5 stelle….., da professorino frustrato e sfigato in una scuola di Polistena(RC) a deputato…..e via discorrendo……già, oggi basta poco per farsi eleggere e questo poso non arriva neanche alla sufficienza…

  • giacomosinagra@gmail.com 26 marzo 2018

    Mi chiedo: a chi può interessare la divulga di dette notizie ?
    Ma è mai possibile che noi italiani amiamo morbosamente farci del male gratuitamente?

  • maurizio_turoli@yahoo.it 26 marzo 2018

    Tutto come da copione.
    Dagli al centrodestra.
    Inevitabile un governo del presidente a trazione grillana sostenuto o dall’ennesima scissione del PD o dall’astensione dello stesso in sede di votazione dlella fiducia

  • Rossana.venezia@virgilio.it 25 marzo 2018

    Un commento…..
    Sono sconcertata. Persone di bassissimo profilo ricoprono ruoli fondamentali nel nostro paese. Ma quando gli italiani vanno a votare a cosa pensano se pensano?

    • giobio@email.it 25 marzo 2018

      Che in giro c’è di molto peggio…

      • lena.nocentini@alice.it 26 marzo 2018

        A volte, Rossana, ti trovi che voti il “MENO PEGGIO”