«Vogliamo vedere Sky»: migranti in rivolta al centro di accoglienza

venerdì 9 febbraio 13:52 - di Carmine Crocco

Tra gli “inviolabili diritti umani” c’è anche quello di poter vedere le partite di calcio su Sky? Per i migranti che sono ospiti del centro di accoglienza  di Roncolevà, a pochi chilometri da Castelbelforte (nel Veronese), evidentemente sì. Ieri mattina una ventina di loro, come riporta la Gazzetta di Mantova, hanno inscenato una dura protesta davanti al cancello della struttura. «Uno dei migranti reggeva un pezzo di cartone con la scritta: “Non vogliamo l’Anastasia” (la coordinatrice della cooperativa). Inoltre i migranti, per impedire l’acceso ad una operatrice giunta nel frattempo per prendere servizio, hanno bloccato dall’interno il cancello con un dondolo da giardino e dei carrelli».

Il gruppo di migranti ha fatto anche di peggio: risulta che sia stato manomesso il contatore dell’energia elettrica impedendo così l’apertura automatica del cancello. «Il comandante della stazione dei carabinieri di Isola della Scala – si legge sempre su la Gazzetta di Mantova –  ha dialogato con i manifestanti attraverso un operatore della cooperativa che faceva da interprete, non solo per invitarli a togliere il blocco del cancello e permettere l’ingresso dell’operatrice, ma anche per capire le ragioni della protesta. In pratica, ha riferito il cooperatore-interprete, i profughi chiedono di poter vedere le partite di calcio con Sky».

«Forniamo quello che dobbiamo fornire; anzi, in certi casi, anche di più. Ma non il superfluo. Non abbiamo alcuna intenzione di soddisfare richieste infantili», ha detto il presidente della cooperativa VersoproboIslao Petrarca. Parole di buon senso. Ma si può stare certi che qualche “anima bella” di sinistra avrà da ridire.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • silviatoresi@gmail.com 11 febbraio 2018

    Assurdo!!!!!!!

  • nephis33@gmail.com 11 febbraio 2018

    DEBBONO VENIRE RIMANDATI TUTTI AL LORO PAESE,SONO INVASORI,GLI UNICI CHE POSSONO RIMANERE SONO I VERI RIFUGIATI,GLI ALTRI A CASA !!!!!! È ORA DI BLOCCARE GLI SBARCHI,GIÀ DALLE COSTE DALLE QUALI PARTONO,BASTA BUONISMO

    • f.piccari@izs.it 12 febbraio 2018

      E’ quello che succede quando si lascia governare la sinistra. Ma è inutile illudersi: li hanno votati gli italiani e lo faranno ancora perché sono un popolo di comunisti sottopelle e pure ipocriti. Guai a dire che sti c…. di musulmani non li vogliamo, che non portano niente e quindi vengono solo a prendere, con le buone o con le cattive. No, non lo puoi dire perché sei fascista. Mi auguro che nel silenzio e nel segreto dell’urna l’ipocrisia buonista venga meno. FORZA SILVIO, SALVINI GIORGIA!!!!!

  • robynson1936@alice.it 10 febbraio 2018

    Un solo commento : è ora di finire con il buonismo

  • ribellumm@hotmail.it 10 febbraio 2018

    Onestamente non mi è possibile biasimare chi gli spara contro, chiedetelo ai pensionati al minimo che questo governo di c**** non ha mai tutelato ! Viviamo da oltre cinquant’anni in “regime” di centrosinistra e questo è il risultato ! Ma la colpa la danno a Berlusconi perché non riuscì a smantellare in sei/sette anni, il loro strapotere ! APRITE GLI OCCHI !

  • francotobia@libero.it 10 febbraio 2018

    abbiamo dato troppe carote………… è ora del bastone

  • aldocecchetti@alice.it 10 febbraio 2018

    Se va avanti di questo passo, prima o poi qualcosa dovrà scoppiare…

  • cardi.f@web.de 10 febbraio 2018

    BEH, LI SI PUÒ CAPIRE, SONO VENUTI IN ITALIA PER FARE LA BELLA VITA, LA SINISTRA PARLA LORO SOLO DI DIRITTI, NON APPENA HANNO MESSO PIEDE A TERRA; PER CUI PRETENDONO SOLO QUANTO GLI È STATO PROSPETTATO. DI FARE ED AVERE TUTTO IL C**ZO CHE VOGLIONO! RICORDATEVI DEL “PROCLAMA DI BELOFIGO”: 1) NON PAGO NIENTE; 2) VOGLIO “UAIFAI” ED ORA ANCHE SKAY; 3) VOGLIO FIKABIANKA E PASTATONNO; 4) LASCIAMI RUBARE “BICIKLOTT”…

  • Alessandro.ve@gmail.com 10 febbraio 2018

    Questa situazione non è più sostenibile , c’è il rischio che degeneri provocando grosse reazioni da parte di chi ha i diritti e non se li vede riconosciuti. E sono tante persone. Non si devono mantenere individui giovani ed in età lavorativa a bivaccare tutto il giorno per troppo tempo. Se non riusciamo a dare a queste persone ciò che cercano, lavoro, benessere e diritti, mi chiedo: pervquanto e per cosa tenerli qui?

  • Adrio1953@gmail.com 10 febbraio 2018

    Bisogna mandarlo a casa loro una volta per tutte. Certi omicidi efferati e così cruenti non si erano mai visti. I nostri anziani non hanno di che mettere nel piatto e certi politici favoriscono la clandestinita’ e gli sbarchi per far arricchire le cooperative, i cui amministratori sono amici degli amici. Possibile non ci siano persone che dicano BASTA? Io non ne l’età ne la salute per poter fare qualcosa, ma la mia mente è ancora molto lucida. Il mio cervello lavora sempre. Perché i giovani sono così amorfi di fronte a questa catastrofe? Tutto questo grazie al “quaquaraquà”. Noi da ragazzi abbiamo lottato, ci siamo picchiati per un ideale. Oggi basta avere il telefonino per cazzeggiare e soldi in tasca. Il resto non conta. FORZA GIORGIA. Uno della Garbatella come, ma con un po’ di anni in più.

  • enzo_altieri@libero.it 10 febbraio 2018

    andassero a casa della sboldrina o di francesco che tanto li amano che ci andrebbero anche a letto, questi non sono neanche capaci di usare il telecomando che pretendono SKY, mà da dove vengono ce l’hanno la televisione, la corrente x farla funzionare, non dite che la colpa è dell’Europa ed in PRIMIS dell’ITALIA, andate a ramengo voi clandestini con la sboldrina e francesco in prima fila. MANTENUTI

  • chiarinil@racine.ra.it 9 febbraio 2018

    Manco io ho sky, se voglio vedere mi tocca pagare l’abbonamento, perchè non vanno a casa della signora a vedere skay che tanto li ama, ma che razza di paese è diventato l’Italia, se il Duce e milioni di soldati morti per la patria potessero vedere dall’aldilà si metterebbero a piangere

  • giorgio.precetti@alice.it 9 febbraio 2018

    Ormai non se ne può più. Sono venuti da noi perché morivano di fame e questi imbecilli vogliono sky-
    Rimandateli a casa loro così potranno avere sky

  • paolodam47@yahoo.it 9 febbraio 2018

    Mandateli a casa loro a protestare non devono restare in un paese come l’italia , sono incompatibili con noi , le nostre mamme vivono con 500 euro al mese e’ non e’ dignitoso in quanto su questi ci si deve pagare le bollette , le medicine e mangiare , quindi chi protesta va rimandato inesorabilmente indietro
    Il sottoscritto non ha SKY , la mia famiglia non ha SKY

  • seraifini_ma@libero.it 9 febbraio 2018

    Ora è chiaro perché arrivano chi li porta e cosa gli promettono,
    Provate ha capire chi ha creato il progetto chi lo sta dirigendo e chi ne trae vantaggio!!!!!
    Se proprio non capite potete chiedere ve lo spieghero nel dettaglio!!!!!!!!!