Fontana: “Gori firma il patto con l’Islam? Io firmo il patto con i lombardi”

mercoledì 7 febbraio 17:44 - di Redazione

«Oggi Giorgio Gori propone un patto con l’Islam in Italia, senza sapere che l’Islam non ha una propria gerarchia, per cui non c’è nessuno in grado di prendersi impegni per conto della comunità islamica. In questo modo si rischia di firmare accordi che non hanno valore e di legittimare associazioni che in molti Paesi islamici sono considerate estremiste e pertanto messe al bando. L’unico patto che io firmo è quello con i cittadini lombardi che mi chiedono legalità e sicurezza». Così il candidato per il centrodestra alla presidenza di Regione Lombardia Attilio Fontana in una nota, commenta il tweet di Giorgio Gori che si è detto favorevole alla chiusura dei centri islamici illegali a condizione che si avvii la costruzione di luoghi di culto legali, dopo un “patto con l’Islam”.

“Gori e Bonino porteranno altri immigrati in Lombardia”

Ancora più duro il commento di Paolo Grimoldi, segretario della Lega lombarda: «Qualche giorno fa annuncia trionfante l’alleanza con la Bonino che propugna la regolarizzazione di oltre mezzo milione di clandestini, di cui 100mila in Lombardia, e adesso fa il “leghista” e per conquistare qualche voto annuncia di voler chiudere i centri islamici illegali? Intanto cominci a dare il buon esempio da Bergamo, dove non ha fatto nulla in questo senso. E poi si chiarisca le idee: la stragrande maggioranza del mezzo milione di clandestini che la sua alleata Bonino vaneggia di regolarizzare sono di fede islamica, per cui una volta emersi alla luce del sole apriranno le solite moschee abusive in cantina o nei box peggiorando ulteriormente la situazione in Lombardia dove proliferano le moschee abusive e incontrollabili, dove si formano jihadisti e foreign fighter. Ma questo Gori lo ignora, non conoscendo quasi nulla della Lombardia e della sua realtà…»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • mara 9 febbraio 2018

    Io sono sempre stata per la liberta’ di religione. Ho rispetto per tutte le religioni e m’interessa andare
    a fondo, conoscerle bene. Ho una collega testimone di Geova. Una volta l’ho seguita nella sua
    “chiesa” appunto per conoscere anche questo modo di credere. In ufficio abbiamo cattolici, protestanti, musulmani e ortodossi. Ci aiutiamo e rispettiamo a vicenda…detto questo, la nostra
    Italia e’ sempre stata cristiana/cattolica con tutte le sue tradizioni alle quali siamo tutti legati e
    non vorrei assolutamente che un’altra religione prendesse piano piano ma con prepotenza il
    posto della NOSTRA religione.

  • Laura Bovati 9 febbraio 2018

    Che Gori faccia un sacco di stupidaggini non mi stupisce per nulla. Vivo a Bergamo, città che ha la disgrazia di averlo come sindaco (anche se, quando l’ho cercato, non l’ho mai trovato, era sempre a Roma!). L’ultima trovata è stata quella di mettere una corsia preferenziale per gli autobus di circa 40 metri in una strada che era sempre stata a 2 corsie. Risultato: corsie ridotte, macchine che devono muoversi a zig-zag e code e caos nelle ore di punta. Ecco perché, avendo visto come “lavora” non avrà mai il mio voto è sconsiglio a chiunque di votarlo

  • maria grazia marcolongo 8 febbraio 2018

    Bravissimo

  • sergio 8 febbraio 2018

    Ma perche’ non ve ne state tranquilli a casa vostra che come vi muovete fate danni? Qua’ CHIUNQUE pretende di fare politica solo per mettersi il c*** al comodo ( poltrona )

  • Francesco Desalvo 8 febbraio 2018

    Uno dei principali versetti del Corano è: se uccidi un infedele, è la mano di allah che ti ha guidato. E ti guadagni il paradiso, magari con 72 vergini. E Gori o si fa musulmano, o se è cristiano, cioè infedele, stia attento alla gola.

  • ENRICO 8 febbraio 2018

    Vai così Attilio!!
    Bravissimo,sarai eletto presidente,così come meriti e ti meritano i cittadini!

  • Rodolfo 8 febbraio 2018

    Interroghiamo lo spirito di Oriana Fallaci e poi decidiamo.

  • Sergio 8 febbraio 2018

    La Bonino si ritiri e pensi alla salutè. La pensionè gli basterà per mangiare.

  • Carlo Nobile 8 febbraio 2018

    L’islam a le sue leggi,così come noi abbiamo le nostre.Ma la differenza tra noi e loro direi che sia pressochè incolmabile.Per loro il Corano dice tutto sia la fede religiosa che le leggi dello stato. Leggendomi il Corano sono più che convinto che un reale e fattivo convivere non sia tanto facile,se non impossibile,per le enormi divergenze che ci sono tra loro e noi.Per giunta loro i musulmani, odiano sia la nostra religione che noi cristiani.E lo dimostra le numerose chiese distutte nei loro paesi.Ragion per cui il sig.Giorgio Gori,farebbe bene a interessarsi degli italiani e,non di cotoro, che non anno nessuna volontà di integrarsi,ma solo campare a spese degli italiani, se si eccetua quella piccola percentuale che lavora regolarmente.Cerchiamo prima di pensare a noi stessi dopo agli altri

  • Giuseppe Forconi 8 febbraio 2018

    Per cortesia date un paio di lezioni sull’islam alla signora Bonino, forse non ha ancora capito dove dimora lucifero.

  • Sabatangelo 8 febbraio 2018

    Poco prima di arrivare a Petra in Giordania c’e’ una grande scritta ” Esiste solo l’islam, tutto il resto va’ eliminato ” . Chiaro ?