Firenze, ennesimi disordini causati da stranieri ubriachi: due agenti feriti

Rissa tra un gruppo di giovani peruviani, tutti tra i 18 e i 19 anni, in via Benedetto Marcello a Firenze, che si è conclusa con sette arresti. Ieri intorno alle 7.30 i sette ragazzi hanno iniziato a picchiarsi, spaccando tutto ciò che capitava vicino, compresi finestrini e specchietti delle auto in sosta. È stata minacciata anche una donna che poi ha dato l’allarme alla polizia. Gli agenti hanno fermato i giovani, ma con non poche difficoltà. Due poliziotti sono stati aggrediti. Durante la colluttazione un ragazzo ha sfilato uno sfollagente a un agente e con questo strumento ha colpito un suo collega. I sette sono stati portati in questura; cinque di loro sono già noti alle forze dell’ordine. Sono stati arrestati con l’accusa di rissa, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Per uno dei peruviani anche la denuncia di falsa attestazione, perché ha cercato di farsi passare per un minorenne. Quattro giovani peruviani sono stati messi agli arresti domiciliari e tre sono stati trattenuti nella camera di sicurezza della questura in attesa della direttissima in programma stamani in tribunale. I due agenti contusi sono stati medicati al pronto soccorso con sette giorni di prognosi ciascuno.