Altro che “signori delle tessere”: i socialisti iscrivono i cani al voto

mercoledì 21 febbraio 13:38 - DI Redazione

E poi dicono dei “signori delle tessere” italiani. In Germania accade di peggio. Una falsa iscrizione “fatta chiaramente allo scopo di ingannare” e che per il momento è sicuramente riuscita a creare imbarazzo quella di una cagnolina che risulta tra i nuovi militanti della Spd, il partito socialdemocratico tedesco che proprio a partire da oggi chiama i suoi iscritti a pronunciarsi sulla Grande Coalizione. Il muso di Lima – questo il suo nome – campeggia in queste ore sul sito della Bild in una foto in cui l’animale è avvolto in una sciarpa rossa con il logo del partito. “Una falsa iscrizione”, ha commentato un portavoce socialdemocratico a Berlino, spiegando che si sta ora lavorando per la sua cancellazione perché creata allo scopo evidente di ingannare”. L’iscrizione – scrive il quotidiano – è stata fatta in una sede regionale di Berlino con una richiesta online poco prima della data limite fissata al 6 febbraio – a nome di Lima, con tanto di nome, indirizzo, data di nascita, dati bancari e email. Età calcolata in anni canini, quindi 21, corrispondenti ai tre effettivi, spiegano. Dalla Spd poche parole: “Nessun cane è tra i nuovi iscritti” al partito. Botta e risposta Spd-Bild sul caso della cagnetta Lima, spacciata dal tabloid per aspirante nuova iscritta alla Spd. “Un tentativo di ridicolizzare un esempio di democrazia interna ad un partito che molti altri movimenti vorrebbero avere”, ha dichiarato il vicepresidente Ralf Stegner criticando la scelta di richiedere l’affiliazione a nome di una cagnetta di 3 anni. Come prima risposta un portavoce della Spd ha spiegato che in molti casi i funzionari del partito hanno chiamato per telefono i futuri iscritti, cosa che non è stata fatta in questo caso perché non c’erano numeri telefonici da contattare. Lima in cambio ha ricevuto vari inviti a prendere parte a giornate informative e naturalmente il formulario per votare. Ora il suo voto verrà annullato e il quotidiano si è giustificato dicendo che voleva verificare se i meccanismi della Spd per evitare iscrizioni dubbiose funzionassero. “La domanda è: è possibile una manipolazione? Bild fa una prova”, si legge sul sito. La richiesta di iscrizione è arrivata al partito 2 ore e 13 minuti prima della scadenza del 6 febbraio alle 18. Poco dopo, la formale risposta con i rallegramenti per aver scelto di entrare a far parte del Partito socialdemocratico di Germania. Quindi, alle 18.03 l’annuncio che il nome di Lima è inserito nel database del partito e quindi la conferma che l’iscritto potrà partecipare al voto sulla Grande Coalizione. La valutazione quindi, scrive ancora Bild ripercorrendo tutte le tappe, è durata 2 ore e 16 minuti. Nei giorni successivi, Lima, che risulta essere 21enne, riceve messaggi di benvenuto dai rappresentanti dell’ala giovanile, viene invitata a varie iniziative. E il 14 febbraio viene invitata da Olaf Scholz e Andrea Nahles ad una conferenza regionale. “Se la SPD entrerà in un governo con Cdu e Csu alla fine a deciderlo sarai stato tu”, si legge. “Cioè Lima, un cane spagnolo”. commenta la Bild, che pubblica una foto del documento di viaggio del cane.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *