Oriana Fallaci, grande attesa per i testi inediti contro l’Islam presto in libreria

Usciranno postumi raccolti in un volume una serie di testi della scrittrice e giornalista Oriana Fallaci, morta nel 2006) sull’Islam e sulla sua diffusione nella società contemporanea. Appariranno nel libro “La vita è una guerra ripetuta ogni giorno” (edito da Rizzoli), che si annuncia come uno dei più attesi del 2018, destinato a far discutere come del resto  fecero discutere i suoi precedenti volumi sullo stesso argomento, “La rabbia e l’orgoglio” (2001), “La forza della ragione” (2004) e “Oriana Fallaci intervista sé stessa – L’Apocalisse”. Testi lungimiranti, che anticiparono – inascoltati- i grandi temi e la grande emergenza legata alla inconciliabilità della cultura e del costume islamici con i nostri valori, destinati, secondo la Fallaci, a soccombere in una inesorabile “sottomissione”. Uno spettacolo che si sta materializzando. Durante gli ultimi anni della sua vita fecero discutere le prese di posizione della Fallaci contro l’Islam, in seguito agli attentati dell’11 settembre 2001 a New York, città dove viveva. Per questo il volume è attesissimo.

Oriana Fallaci ha attraversato le guerre del Novecento, o per lo meno quelle più feroci, senza mai tirarsi indietro. Nel libro che sta per arrivare nelle librerie,  “La vita è una guerra ripetuta ogni giorno” sono stati raccolti alcuni brani delle sue battaglie (comprese quelle sentimentali) insieme a testi finora mai pubblicati, proprio quelli relativi al suo “grido” di allarme contro l’integralismo islamico, di cui nei suoi libri aveva previsto molti orrori.