Mancia elettorale agli statali: Giletti “scorticherà” la Madia a “Non è l’Arena”

Sarà Marianna Madia, Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione la protagonista del nuovo faccia a faccia politico di Non è l’Arena, il programma di Massimo Giletti che domenica 28 torna alle 20.30 in prima serata a cinque settimane dal voto. Sarà un intervento televisivo non certo facile per la giovane ministra, al centro delle polemiche per l’aumento di stipendio concesso agli statali in piena campagna elettorale, con gli arretrati che arriveranno in busta paga a cinque giorni. È certo che Giletti “scorticherà” la Madia.

Sarà ospite in studio il senatore Antonio Razzi che racconterà la sua esclusione dalle liste di Forza Italia. A Non è l’Arena si parlerà anche di flat tax. Animeranno il dibattito in studio sul tema Carla Cantone, volto della Cgil ora candidata tra le liste del Pd, Ignazio La Russa , Luca Telese conduttore di 24 Mattino su Radio 24, l’imprenditore  Gianluca Massini Rosati e Raffaello Lupi, ordinario di diritto tributario all’Università Tor Vergata di Roma.

Non è l’Arena tornerà anche sul caso Bellomo: questa settimana, in occasione del concorso in magistratura, Bellomo ha incontrato a Roma i suoi allievi prima delle prove. Un  inviato di Giletti ha provato a parlargli prima delle lezioni. Ospiti in studio due sue ex allieve, Carla Pernice che ha frequentato il corso per tre anni e Rosa Calvi che ha denunciato per prima di aver rifiutato di firmare il contratto da borsista.