L’appello di Giorgia Meloni: «Facciamo insieme la rivoluzione del presepe» (video)

È un vero e proprio appello agli italiani perché facciano il presepe l’ultimo post della rubrica social di Giorgia Meloni #2minuticonGiorgia. La leader di Fratelli d’Italia ammette di essere sempre stata una “alberista”. Di più, di essere una «cintura nera di albero di Natale». Ma, spiega, «da quest’anno cambio tutto: faccio il presepe».

Il presepe: una scelta controcorrente

Una decisione controcorrente, presa quando «il presepe non lo fa più nessuno», «quando nelle scuole dicono che il presepe non si può fare perché altrimenti offende chi crede in un’altra cultura». «Proprio non me ne faccio una ragione e continuo a chiedermi – rivela Meloni – ma come fa un bambino che nasce in una mangiatoia a offenderti? Come fa a offenderti una famiglia che scappa per difendere quel bambino? Come fa a offenderti la mia cultura?». La questione non è religiosa: «Che si creda in Dio oppure no – chiarisce la leader di FdI – in questo simbolo sono raccolti i valori che hanno fondato la mia civiltà».

Nella Natività i nostri valori fondanti

Rispetto, sacralità della vita, solidarietà, perfino laicità dello Stato sono valori che per Giorgia Meloni si ritrovano nel presepe: «Me li ha insegnati questo simbolo», spiega la leader di FdI, chiarendo che vuole trasmetterli anche a sua figlia. «Voglio che Ginevra sappia che il Natale non è solo regaliamoci delle cose costose e mangiamoci tutto quello che c’è. Io voglio che Ginevra sappia che nel Natale noi celebriamo questi valori e credo che anche voi lo dobbiate spiegare ai vostri figli», conclude Meloni prima di lanciare il suo appello: «Fate il presepe, fate il presepe insieme a me. Quest’anno tutti insieme prendiamo il pastorello e facciamo la rivoluzione del presepe»