Grillini sputtanati da Bloomerg: incontro segreto tra M5S e banche d’affari

sabato 2 dicembre 14:11 - DI Redazione

“Onestà Onestà”, “Trasparenza Trasparenza” : sì, ma solo se riguardano gli altri. Quando si tratta della propria, di coerenza, i grillini sono quanto mai elastici. E così, gli stessi grillini che tuonano contro il potere finanziario del Bilderberg club, non disdegnano poi di trescare con le banche d’affari. Accade infatti che il 13 novembre scorso  sia avvenuto un incontro a porte chiuse nella sala Isma al Senato tra i parlamentari M5S Carlo Sibilia, Laura Bottici e Carla Ruocco e alcuni fondi e investitori internazionali. Tra questi, Bank of America, Brevan Howard Asset Management, Amundi, Wellington Management Group e Moore Capital Management. A sputtanare i grillini è stata l’agenzia Bloomberg .

«Gli investitori ci stanno trattando come una potenziale forza di governo» ha commentato imbarazzata la parlamentare Carla Ruocco. «Questa è la prima volta che così tante persone della comunità finanziaria sono venuti a conoscerci». «Gli investitori – racconta ancora Ruocco – ci hanno chiesto principalmente come potremmo governare senza formare una coalizione, se abbandoneremmo l’Euro e come vogliamo cambiare l’Unione Europea».

Uno degli investitori che ha partecipato al meeting – riporta Bloomberg – pur giudicando disponibili e aperti i parlamentari che hanno preso parte all’incontro, ha ritenuto allarmante la vaghezza di alcune risposte, ad esempio sul tema del finanziamento del reddito di cittadinanza e sulle modalità con cui promuovere una revisione dei trattati Ue. «Sono per la trasparenza solo di domenica…», commentano con sarcasmo vari parlamentari di altri gruppi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *