Tunisino ubriaco scatena due risse al bar. Poi prende a calci e pugni i poliziotti

Prima le minacce poi è passato alle vie di fatto. Un tunisino ubriaco ha provocato due risse a Nettuno, poi ha dato calci e pugni anche i poliziotti. Gli agenti sono intervenuti una prima volta in un bar nei pressi della stazione per sedare una lite scoppiata tra un tunisino di 33 anni e un altro uomo per futili motivi, la calma però non è durata molto. A distanza di due ore, infatti, lo stesso 33enne tunisino, in evidente stato di alterazione, è tornato sul posto e ha dato nuovamente in escandescenza arrivando stavolta a minacciare anche di morte il proprietario del bar di via di Cavour. Alla vista dei poliziotti, il tunisino ha pensato bene di aggredire anche loro. L’uomo una volta neutralizzato è stato arrestato: con vari precedenti penali è finito in manette con l’accusa di oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.