Il figlio torna a casa e trova la madre a terra, piena di sangue: «E’ stato papà»

Una moglie picchiata dal marito: e non si tratta di quel vecchio adagio cinese. E così, la donna è stata trovata a terra, sanguinante e col volto tumefatto, dai parenti e dal figlio minorenne. I carabinieri della compagnia di Cassino (Frosinone) subito allertati hanno rintracciato e arrestato l’uomo, un 54enne per maltrattamenti e lesioni personali nei confronti della moglie. Il figlio, rincasando, del resto aveva incrociato il padre mentre si allontanava velocemente a bordo della sua utilitaria. Dopo aver aperto la porta di ingresso dell’abitazione, il ragazzo ha scoperto la madre distesa sul pavimento, esanime e dolorante per l’aggressione subita dal marito. La donna, soccorsa dal 118, è stata trasportata all’ospedale Santa Scolastica di Cassino, dove è stata giudicata guaribile in dieci giorni. I parenti della donna si sono detti preoccupati perché le aggressioni da lei subite erano quotidiane, sia sotto il profilo psicologico, sia fisico e temevano per la sua incolumità. Già in passato infatti, l’uomo aveva picchiato la moglie, che aveva sporto varie denunce per atti persecutori e lesioni personali. L’autorità giudiziaria aveva infatti emesso una misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie e dai figli, misura che era stata però revocata dopo remissione della querela da parte della donna. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Cassino, in attesa del rito direttissimo.