Terremoto, la terra trema alle pendici dell’Etna, vicino Bronte. Evacuate le scuole (Video)

La terra torna a tremare: e la paura e il panico a invadere le case e le strade prese d’assalto chi, alle pendici dell’Etna, quelle scosse le ha sentite. Eccome. Una nuova turbolenza sismica, di magnitudo 3.3, è stata registrata alle 09.21 alle pendici ovest dell’Etna. L’ipocentro è stato localizzato dall‘Ingv a una decina di chilometri di distanza da Bronte, a una profondità di sei chilometri.

Terremoto alle pendici dell’Etna

L’evento è stato nettamente avvertito dalla popolazione, con persone che si sono riversate in strada. A titolo precauzionale a Bronte sono state evacuate le scuole. Un altro sisma, di magnitudo 2.0, era stato registrato alle 06.14 nello stesso punto. Una scossa di magnitudo maggiore, 2.5, è stata rilevata, invece, alle 08.05, nella stessa area, con ipocentro a una decina di chilometri da Biancavilla, a una profondità di circa sei chilometri. Non sono stati segnalati danni a cose o persone. Intanto, un video tempestivamente postato su Youtube riprende le immagini del vulcano Cantalice, legato anche all’Etna. «Mentre caricavo questo video c’è stata una nuova fumata in due punti vicino a Porzia. Pochissimo prima c’è stato un terremoto a Bronte, Adrano, (Catania) di M 3.3. Dalle 2 di stanotte ce ne sono stati molti intorno all’Etna», ha scritto in una sorta di didascalia chi ha postato il video riportato in apertura.