Sciacalli in azione sul web: bene il terremoto, ora tocca al Vesuvio…

Immancabile, dopo poche ore, è arrivato il primo sciacallaggio sul web. Un territorio libero dove scorrono buone idee e bufale, solidarietà e livore. Haters in azione dunque anche sul terremoto di Ischia, usando l’arma del razzismo antinapoletano. Così un account dal nome “La dura verità” commenta il dramma di Ischia: “Bene terremoto a Ischia, aspettiamo con ansia il risveglio del Vesuvio”. Com’era ovvio il tweet ha scatenato un’ondata di critiche sdegnate ed è stato cancellato. E tutto ciò nel momento in cui il governo chiedeva unità nel dolore per le vittime. Un dolore che certo non può cancellare le responsabilità politiche sull’abusivismo nell’isola così come non può cancellare i ritardi lamentati dai terremotati che proprio un anno fa, nella Sabina e nelle Marche, provavano il dolore della perdita e il terrore per la terra che trema senza preavviso.