Scandalo alla festa dell’Unità: c’è lo stand del Forteto, la coop degli abusi

Alla Festa dell’Unità di Firenze in programma da venerdì 25 agosto cì sarà anche lo stand del Forteto «la cooperativa-comunità degli abusi su minori e disabili». L’anticipazione data da Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia è diventata ufficiale. Uno stand imbarazzante per una festa che vedrà la presenza di molti big del Pd e del governo: da Martina a Orlando, da Fedeli a Pinotti, da Minniti a Boschi.

Lo scandalo degli abusi della coop rossa Forteto

Una scelta duramente contestata dall’avvocato dell’Associazione Vittime del Forteto, Giovanni Marchese, presente alla conferenza stampa della festa del Pd. Il legale ha chiesto che sia impedita la presenza alla Festa del Forteto, la comunità di Vicchio del Mugello gestita da Rodolfo Fiesoli, il “guru” finito a processo per violenza privata, abusi su minori e – insieme ad altre 22 persone – di maltrattamenti sui piccoli ospiti della comunità. Una denuncia che ha registrato l’imbarazzo degli esponenti del Pd, il segretario metropolitano Fabio Incatasciato, e il vicesegretario toscano, Antonio Mazzeo.  Il vicesegretario Mazzeo ha replicato di aver «scoperto oggi la situazione». «Ho necessità di fare degli approfondimenti», ha aggiunto.  

Donzelli: “Ospitare il Forteto è un oltraggio alle vittime”

Per Donzelli, «lo stand alla festa di partito mette il sigillo ufficiale sul legame che esiste tutt’oggi fra il partito al governo dell’Italia, della Toscana e di Firenze e il luogo teatro degli abusi e i maltrattamenti provati e riprovati nelle sentenze della magistratura. Ancora oggi al Forteto vive e lavora, anche con ruoli importanti, la maggior parte dei condannati: cade così la storiella ipocrita della discontinuità con il passato dell’attuale governance della cooperativa». «Aver scelto di ospitare lo stand – dice il capogruppo di Fratelli d’Italia – è un fatto vergognoso, l’ennesimo schiaffo, quello definitivo, alle centinaia di vittime che hanno avuto la vita rovinata da quell’esperienza».

Meloni: “Il Pd escluda il Forteto dalla sua festa”

Sulla vicenda è intervenuta con una nota su Facebook anche la leader di FdI Giorgia Meloni. «Alla Festa dell’Unità di Firenze il Pd ospiterà uno stand del Forteto, la comunità che per 40 anni è stata teatro di abusi abominevoli e maltrattamenti sui bambini che le erano stati affidati. Uno schifo che la sinistra continua a coprire nonostante le condanne della magistratura e le inchieste giornalistiche che hanno svelato un sistema putrido. Fratelli d’Italia è al fianco delle vittime e chiede al Pd un sussulto di dignità: escluda oggi stesso – conclude la Meloni – il Forteto dalla Festa dell’Unità di Firenze».