Francia, bimba sparita alla festa di nozze: fermato un sospetto, è sotto torchio

Giorni di angoscia, ore di ricerche febbrili, un intero Paese in ansia: la Francia tiene il fiato sospeso per Maelys de Araujo, la piccola di 9 anni scomparsa domenica scorsa, durante un ricevimento di nozze. Ebbene, forse qualcosa si muove: e mentre fino a poco fa le indagini brancolavano nel buio delle supposizioni senza poter neppure privilegiare una pista, ora il fermo di un uomo da parte della polizia d’oltralpe lascia intravedere uno spiraglio di luce che potrebbe indicare agli inquirenti i cammino investigativo da seguire.

Bimba sparita durante un matrimonio: fermato un uomo

Dunque, questa l’importante novità trapelata a fatica: la polizia francese ha fermato un uomo che sarebbe legato alla scomparsa della bambina di nove anni, sparita nel nulla durante i festeggiamenti di un ricevimento di nozze. Maelys de Araujo è stata vista l’ultima volta alle tre del mattino tra il 26 ed il 27 agosto scorsi a Le Pont-de-Beauvoisin, un paesino ad una cinquantina di chilometri a nord di Grenoble. Secondo quanto si apprende, l’uomo arrestato si trovava nei pressi del locale dove si è tenuto il ricevimento quando la piccola è letteralmente svanita nel nulla. Non solo: a quanto risulta, il racconto del sospetto fermato sui suoi spostamenti è apparso contraddittorio. La polizia ha interrogato buona parte dei 250 invitati al matrimonio e ad altri due eventi nelle circostanze.

Il sospetto si è contraddetto più volte durante l’interrogatorio

Come noto, la notte di domenica nei pressi di Chambery era in corso una grande festa di matrimonio. Per l’occasione, quella notte i bambini erano stati messi in una grande stanza mentre i genitori ballavano nella «sala polivalente» del paese di 3.500 abitanti. Purtroppo però, effettuato un controllo, intorno alle 2 e 30 i genitori della piccola si sono accorti che Maelys non era più in quella stanza, dove i genitori l’avevano lasciata. Hanno cominciato a cercarla; il dj ha fermato la musica e lanciato l’allarme al microfono, poi tutti si sono messi a cercare la ragazzina, come si sa, purtroppo, senza esito. Oggi, infine, la prima novità saliente che entra nel vivo di un mistero fitto e inquietante.