Forza nuova alla messa di don Massimo: finisce con una stretta di mano

C’era molta gente stamani nella chiesa di Vicofaro a Pistoia per assistere alla messa di Don Massimo Biancalini, il sacerdote che ha suscitato polemiche per aver accompagnato alcuni migranti in piscina e aver postato le foto su Facebook. Alla celebrazione anche una ventina di esponenti di Forza nuova che avevano annunciato la loro presenza per «controllare» l’omelia del sacerdote. In chiesa erano inoltre presenti, sul fronte opposto, alcuni dei ragazzi migranti che don Biancalani assiste, tutti di religione musulmana, che hanno preso posto nelle panche esattamente sul lato opposto a quello in cui siedono gli esponenti di Forza nuova.

Il drappello degli esponenti di Forza nuova, il cui arrivo è stato vigilato dalle forze dell’ordine, è stato accolto con le grida di «Fascisti» e «Fuori-fuori» da alcuni dei sostenitori don Massimo davanti alla chiesa. Non ci sono stati tuttavia contatti tra i due gruppi. Sulla porta della chiesa Don Biancalani li ha accolti stringendo loro la mano e dicendo loro: «Ragazzi, non è necessario che ve lo dica…», riferendosi all’invito che il prete aveva ieri fatto di evitare manifestazioni di segno politico in chiesa.  Presenti in modo massiccio anche forze dell’ordine e vigili urbani. Molte anche le telecamere e i giornalisti. Presenti, par farsi belli,  anche esponenti del Pd che hanno promosso un sit-in di sostegno al prete.