Coppia speronata a Torino, il dolore degli amici. Una rosa dove è morta Elisa (video)

Sono gravissime le condizioni di Matteo Penna, il 29enne torinese che domenica, sulla sua moto, è stato travolto sulla strada stradale di Condove, in Valle di Susa, da un furgone Ford Transit, che l’ha speronato a seguito di un litigio avvenuto pochi minuti prima. Il ragazzo è ricoverato all’ospedale Cto di Torino. Intubato, le sue condizioni sono gravi. Nell’incidente ha riportato un trauma cranico e toracico e la prognosi è riservata. La sua fidanzata, Elisa Ferrero, 27 anni di Moncalieri, anche lei sulla moto, è morta sul colpo. L’uomo alla guida del furgone, Maurizio De Giulio, un artigiano di 50 anni di Nichelino, è risultato positivo all’alcol test ed è stato arrestato dai carabinieri per omicidio stradale. 

Hanno le lacrime agli occhi e nessuna voglia di parlare gli amici del giovane centauro ricoverato. Increduli, si abbracciano. “E assurdo, non possono succedere cose così, quello che è accaduto non è un semplice incidente stradale”, sussurrano poi, insieme come insieme davanti all’ingresso del pronto soccorso, si allontanano un poco per andare ad abbracciare il papà del giovane quando lascia l’ospedale circondato da alcuni familiari e amici. 

Sul luogo dove è morta Elisa Ferrero qualcuno ha deposto una rosa.