La mamma è in vacanza, il figlio svaligia la casa con la fidanzata

Hanno aspettato che andasse in vacanza per svaligiarle la casa. Sarebbe una ordinaria storia di topi d’appartamento, se non fosse che i ladri sono il figlio e la fidanzata, nonché estetista, della vittima. L’anonimato dei due, però, è durato poco: già mentre denunciava il furto, la donna ha rimesso insieme i pezzi che hanno portato a scoprire chi aveva messo a segno il colpo. 

Un ricco bottino a casa della madre

Il bottino era stato ricco: collane, orecchini ed anelli d’oro, la somma di 2.500 euro in contanti, lo scooter parcheggiato sotto l’abitazione, nonché capi d’abbigliamento, scarpe, borse di marche prestigiose e vini pregiati, oltre a un carnet di assegni, poi messi all’incasso. Una brutta sorpresa per la donna appena rientrata dalle vacanze, che però, oltre agli oggetti mancati, ha notato anche altre anomalie: la porta era regolarmente chiusa e non vi era nessun segno di effrazione. Particolari poi riferiti in sede di denuncia.

Figlio e fidanzata denunciati per furto aggravato

E proprio mentre raccontava il fatto, la donna ha ricordato di aver fatto entrare in casa la propria estetista e, nello stesso giorno, di non aver più trovato le chiavi di casa, che all’epoca riteneva di aver perso. Le ulteriori indagini effettuate hanno portato alla sconcertante scoperta: il beneficiario dei titoli di credito è risultato essere proprio il figlio, legato sentimentalmente all’estetista. Così è scattata la perquisizione domiciliare a carico della donna, nel corso della quale gli agenti hanno ritrovato gran parte della refurtiva. Rintracciato anche il figlio, sono stati entrambi denunciati per furto aggravato, mentre la refurtiva è stata restituita alla legittima proprietaria.