Sondaggio: Genova vira a destra. Sfavoriti i candidati di M5S e sinistra

La città di Genova alle prossime amministrative dell’11 giugno potrebbe virare a destra. Le condizioni sono infatti più che favorevoli per una vittoria del candidato unitario di centrodestra Marco Bucci. Lo confermano i sondaggi secondo i quali il candidato M5S Pirondini, dopo il caso Cassimatis che ha profondamente minato l’immagine del movimento grillino, rischia lo stop già al primo turno. In caso di ballottaggio tra Bucci e il candidato di centrosinistra Crivello sarebbe il primo a prevalere con il 57% secondo le simulazioni di voto di Ipsos pubblicate sul Corriere

La Lega intanto annuncia che uno dei primi provvedimenti che il Carroccio attuerà in caso di vittoria alle elezioni comunali sarà la lotta al fenomeno dell’accattonaggio da parte degli immigrati in città. “Gli immigrati che stazionano davanti agli esercizi commerciali, ai portoni, ai semafori e vagabondano per le strade dei nostri quartieri – ha detto Edoardo Rixi, segretario ligure della lega Nord – saranno schedati e immediatamente denunciati alla prefettura: chi fa accattonaggio non può godere dei privilegi dell’accoglienza”.

La giunta Crivello-Doria – ha aggiunto Rixi – “non solo non ha supportato i piccoli commercianti, taglieggiati da una politica di fiscalità locale disumana, ma ha favorito e alimentato la povertà diffusa, che crea e genera degrado, disagio sociale e minaccia la sicurezza pubblica”.