Si chiama “Madre di Satana” la bomba che ha ucciso da Parigi a Manchester: ecco cos’è

Parigi, Bruxelles, Manchester: tre firme di sangue apposte dall’Isis nel cuore della vecchia Europa. Tre stragi che in comune, oltre all’orrore stragista dei jihadisti al seguito di al Baghdadi hanno anche il tipo di esplosivo usato: la “Made di Satana”. Una miscela letale costruita per uccidere quanto più possibile e con elementi reperibili in qualunque ministore all’angolo…

La “Madre di Satana”, la bomba fai da te 

Un’unico esplosivo che segna un’unica scia di sangue: quella segnata, da Parigi a Manchester passando per Bruxelles, dai terroristi islamici, tagliagola e dinamitardi sempre pronti al massacro e allo spargimento di sangue innocente. Quanto più possibile. La firma dell’Isis sui diversi attentati, allora, porta il nome della miscela dinamitarda che da anni sta colpendo il cuore del vecchio continente recidendo le arterie pulsanti rappresnetate da giovani e gioavnissimi esponenti del modo di vivere occidentale tanto odiata dal nemico islamista pronto al martirio: la “Madre di Satana”. È questo, infatti, l’eloquente nome con cui è stato ribattezzato dai miliziani del terrore l’esplosivo usato per colpire Manchester, e non solo. Il Tatp (perossido di acetone), altamente instabile ma molto potente, deve a qiueste sue terrificanti caratteristiche il soprannome la “Madre di Satana” con cui è stato ribattezzato.

Un’esplosivo artigianale, facile da fare 

È un esplosivo artigianale che si ottiene mescolando perossido di idrogeno concentrato e acetone. Si tratta di ingredienti molto semplici da trovare, acquistarli anche in grandi quantità non desta necessariamente sospetti ed è relativamente semplice combinarli insieme per fabbricare un ordigno. E infatti la Madre di Satana è stata usata diverse volte dall’Is per compiere le stragi che hanno insaguinato le nostre strade, che hanno sancito nel segno della morte e della disperazione l’odio islamista per il “nemico occidentale”. Ma già in epoca pre Stato Islamico, quando il jihadismo agiva prevalentemente nel nome di Al Qaeda, non a caso la Madre di Satana venne impiegata anche negli attentati di Londra del 2005 e, fortunatamente senza successo, anche da Richard Reid, lo shoe bomber che non riuscì a farsi esplodere su un volo Parigi-Miami nel dicembre 2001. E non solo: la Madre di Satana ha lasciato le sue tragiche tracce anche nell’attentato all’aeroporto di Bruxelles del 2016 e in quelli di Parigi del 13 novembre 2015: tutte date che il micidiale esplosivo ha scolpito nella nostra mente, nelle nostre vite, nella nostra storia, a caratteri di sangue.