“I fatti vostri” al veleno, Cirillo attacca Magalli: “Non hai il senso della verità”

Una telenovela che sembra non arrestarsi tra continui botte e risposta via social. Giancarlo Magalli e Marcello Cirillo, responsabile della parte musicale de I Fatti Vostri, stanno in queste ore trasformando la trasmissione in qualcosa che somiglia ai “parenti serpenti”. Tutto è iniziato dalla decisione di mamma Rai di non rinnovare il contratto a Cirillo per la prossima stagione. Magalli, lo conosciamo, è schietto e dice quello che pensa, per cui ha risposto in maniera diretta a una telespettatrice che su Fb ha commentato un semplice post di arrivederci pubblicato dalla pagina Facebook della trasmissione I Fatti Vostri: “Il cast de #ifattivostri vi saluta e vi ringrazia per averci seguito con tanto affetto! Appuntamento a settembre con la nuova edizione!“. La signora ha commentato adirata: “Io ho chiuso con I Fatti Vostri!!!! Senza Marcello non ha più senso vederlo!!! Addio!!!“. Inaspettatamente a quella signora ha risposto Magalli in persona con un secco “Ciao“. Apriti cielo.

Cirillo lo ha preso come un affronto personale, una “diminutio” della sua presenza e ha scritto: “Non ho parlato per mesi, nonostante fossi al corrente di tutto, non ho pubblicato niente per rispetto all’azienda nella quale lavoravo, la RAI, anche perché ho sempre trovato volgare e vigliacco parlare con una persona attraverso i social quando ce l’hai vicino. Io, ho sempre parlato in faccia, assumendomi le mie responsabilità ma questa volta non posso resistere“. Una reazione esagerata, in fondo.

Magalli spiega, ma Cirillo è furioso

A Magalli è toccato interviene nuovamente spiegando il senso della sua risposta: “Te la prendi con una persona che ha tutto il diritto di non rimpiangerti se per te una trasmissione di due ore dove si parla di attualità, cronaca, moda, astrologia, medicina […] non ha più senso se non ci sono i tre minuti della canzone di Marcello. Tutti lo stimiamo e lo apprezziamo, ma tu dicendo così rendi merito a Marcello, ma offendi il lavoro di tutti gli altri“. Una spiegazione che non fa un grinza, ma la permalosità non ha fine e Cirillo ha rilanciato, sentendosi offeso per quel “tre minuti della canzone di Marcello” che secondo Cirillo sminuiscono il suo lavoro. Quindi ha deciso di pubblicare una altro lungo post su Fb indirizzato a Magalli, che inizia in modo duro: “Prima di sparare… pensa!! Caro Magalli, questa tua voglia infinita di scrivere sui social, stavolta ti ha fatto perdere il senso della verità“. E continua “Come testimoniano da anni i titoli di testa de i fatti vostri e i miei contratti Rai, ho fatto parte del cast della trasmissione in qualità di co conduttore, che poi sia stato depotenziato nel tempo non certo per colpa mia, è un altro discorso”. Caro Giancarlo –conclude Cirillo- io mi aspettavo un altro tipo di messaggio da te […] Sei stato per anni il mio capitano, però la fascia bisogna guadagnarsela sul campo […] La fascia al braccio per me tu l’hai persa ma nonostante tutto, ti auguro di avere tanto successo nella prossima stagione”.

Una storia infinita, Magalli ha precisato di non avere giocato alcun ruolo nel divorzio tra Cirillo e la Rai. “Caro Marcello, condivido la tua rabbia. La piccola discussione avuta con UNA tua affezionata fan era dovuta solo al fatto che mi sembrava un po’ esagerato che dicesse che ormai non vale più la pena di seguire la trasmissione. Il tuo contributo alla trasmissione non è mai stato messo in discussione”. Poi, “in cauda venenum”: in altro commento, il conduttore ha espresso amarezza dei confronti del collega, parlando di “coltellate”.”Se vuoi ti faccio un elenco delle persone che non hanno avuto difficoltà nel lavorare con me. Dalla Marchini alla Carlucci, dalla Ventura a Baudo, da Solenghi alla Incontrada, dalla Bonaccorti alla Capua, ecc. ecc. Io in questo caso i sorrisi li ho fatti, le coltellate le ho ricevute”.