Magalli e Adriana Volpe, è lite in tv. E su Facebook lo scontro è duro (video)

È polemica tra Adriana Volpe e Giancarlo Magalli. La conduttrice è finita nel mirino di Magalli per avere rivelato in diretta, durante I fatti vostri su Rai2, l’età del conduttore che a luglio compirà 70 anni. Lui aveva risposto molto infastidito: «Fatti gli affari tuoi, sei proprio una rompiballe». Poi su Facebook ha scritto un post durissimo: «Le ho detto rompiballe e quello è un fatto non un insulto. Lei ha cercato di farlo passare come un insulto alle donne, ma io ce l’avevo solo con lei, non con le donne che ho sempre rispettato e che forse si sentirebbero più insultate se sapessero come fa a lavorare da vent’anni».

Magalli: «Mi è scappato “rompiballe” e ho chiesto scusa»

La replica della Volpe, riportata dal Messaggero,  non si è fatta attendere: «Scrivere che le donne “si sentirebbero più insultate se sapessero come fa a lavorare da 20 anni” è gravissimo! Offende me, danneggia mio marito e la Rai». All’inviato di Striscia Valerio Staffelli, (il tg satirico di Canale 5 gli consegna il tapiro d’oro), Magalli ha detto: «Non c’era bisogno di puntualizzare la mia età. La Volpe probabilmente voleva insinuare che forse è ora che mi ritiri e la lasci sola… Mi è scappato “rompiballe”. Mi dispiace, ho chiesto scusa, non volevo offendere nessuno. Però se un marito dice alla moglie “sei brontolona” non offende tutte le donne, ma solo la moglie». Adriana Volpe è offesa e sui social si continua a commentare. «Fa passare il messaggio che la Rai seleziona secondo logiche di letto e non professionali, non per meritocrazia. Sono offesa – aggiunge in un post la conduttrice – perché oggi non solo non mi ha chiesto scusa, ma ha detto che se dovesse essere costretto a chiedermi scusa, sarebbero scuse finte e non sentite. Che vergogna! Condivido con voi quello che sto vivendo perché non sono l’unica a subire offese ed essere screditata professionalmente. Spero che sia fatta giustizia anche in nome di tutte le donne che in qualsiasi posto di lavoro subiscono angherie e critiche per retaggi culturali duri a morire». E su facebook commenti a valanga, il popolo del web si divide, «Adrià, fattene ‘na ragione», «il pianto del coccodrillo». E A.C. chiude la questione: «Ma è evidente che lo hai stuzzicato! Lo hai fatto apposta.. come non si chiede l’età a una donna, non lo si fa neanche con le persone grandi! Si si, anche noi uomini abbiamo bisogno e pretendiamo rispetto!».