Genio della matematica a 17 anni. La scienza dei numeri affascina i giovani

Si chiama Edoardo Bertoletti, ha solo 17 anni ma è già un genio dei numeri. Bertoletti, studente al quarto anno dell’Istituto di istruzione superiore Vincenzo Capirola in quel di Leno, in provincia di Brescia, si è infatti aggiudicato il primo premio alla XVI edizione del Gran premio di matematica applicata, competizione riservata agli studenti degli ultimi due anni delle scuole superiori e realizzata dal Forum Ania-Consumatori in collaborazione con l’Università cattolica del Sacro cuore di Milano e il patrocinio del Consiglio nazionale degli Attuari con il dichiarato obiettivo di «valorizzare le competenze logico-matematiche dei ragazzi, sensibilizzandoli sui risvolti concreti di una disciplina fondamentale per la loro formazione».

Edoardo Bertoletti primo su 400 concorrenti

Il “genio” Bertoletti ha letteralmente sbaragliato la concorrenza degli oltre 400 finalisti del concorso educativo piazzandosi davanti ai suoi coetanei Valerio Vian del Majorana-Corner del comune di Mirano, in provincia di Venezia, che si è aggiudicato l’argento, e alle due medaglie di bronzo ex aequo: Mattia Pozzi del liceo scientifico Giordano Bruno di Cassano d’Adda, in provincia di Milano, e Alessandro Sala del liceo scientifico Paolo Frisi di Monza.

Il Gran premio di Matematica ha coinvolto 7500 studenti

Il Gran premio di matematica applicata sta registrando un successo sempre maggiore. Quest’anno è riuscito a coinvolgere oltre 7.500 studenti – da 104 istituti superiori, 38 province e 12 regioni da Nord a Sud della penisola. Un successo che gli organizzatori spiegano anche con l’accresciuta “popolarità” tra le giovani generazioni delle scienze matematiche: «La conoscenza delle applicazioni pratiche della matematica nella vita reale – ha spiegato uno degli animatori del Gran premio – costituisce una base importante per affrontare efficacemente situazioni complesse e prendere in futuro delle decisioni importanti in ambito finanziario».