Telecom: spunta a sorpresa Montezemolo per la presidenza

Spunta il nome di Luca Cordero di Montezemolo per la presidenza di Telecom Italia, la cui assemblea si riunirà il 4 maggio. Secondo quanto apprende l’Adnkronos, infatti, si infittiscono le indiscrezioni sul fatto che Montezemolo, in uscita da Alitalia, possa essere in pole position per la successione a Giuseppe Recchi. Del manager sono noti i buoni rapporti con l’ad del gruppo telefonico, Flavio Cattaneo.

Montezemolo: il 9 aprile la presentazione delle liste

Cattaneo alla fine del 2014 fu cooptato nel cda di Ntv di cui poi divenne amministratore delegato. Cattaneo è stato fortemente voluto al vertice di Telecom Italia dagli azionisti di maggioranza del gruppo francese Vivendi. Entro il 9 aprile dovranno essere presentate le liste con la rosa dei nomi dei possibili consiglieri. I fari sono adesso puntati sul gruppo francese in attesa di vedere se ci sarà una lista di maggioranza o di minoranza per il Board. Attualmente Vivendi detiene infatti una quota di poco inferiore al 25% in Telecom Italia e di quasi il 30% in Mediaset. La posizione di Vivendi è allo studio dell’Agcom, in considerazione del fatto che la legge Gasparri vieta una concentrazione nel comparto dei media e delle telecomunicazioni.

Da Unicredit a Ntv: tutte le cariche di Montezemolo