Presentato “Destra senza veli” di Baldoni. L’intervento di Giorgia Meloni (video)

Un’occasione per parlare del passato ma che si impone di trovare le sintesi, le “chiavi” per rivolgersi all’azione politica del futuro. Su questa lunghezza d’onda si è mosso l’intervento di Giorgia Meloni alla presentazione de “La Destra senza veli 1946-2017” (Fergen editore) di Adalberto Baldoni. Alla serata ha preso parte un parterre d’eccezione da Donna Assunta Almirante, al principe Sforza Ruspoli, da Domenico Gramazio al giornalista e politologo Fabio Torriero e Giuseppe Sanzotta, direttore di ItaliaOggi. Molti gli interventi dalla sala di palazzo Ferrajoli a Roma, segno che il libro “Destra senza veli” non è solo una preziosa “banca dati” sulla nostra storia dal Msi ad oggi, passando per Alleanza Nazionale, ma è un libro che focalizza gli errori commessi in alcuni passaggi chiave della storia politica recente e che la Destra sta ancora pagando. Dunque un doppio richiamo parte dal volume di oltre 700 pagine e riccamente illustrato: da un lato analizzare gli errori, dall’altro i valori su cui riconnettere una Destra diffusa che attende una sintesi in tempi rapidi. Giorgia Meloni, intervenuta in apertura, non si è sottratta al dibattito, riconoscendo di essersi formata sui tanti libri che Adalberto Baldoni ha scritto sulla destra e sugli anni di piombo. Ha ribadito la necessità di ridare slancio a una cultura autenticamente nazionale a partire dalle scuole, molto carente sotto questo profilo. Motivo di più per leggere “Destra senza veli” come un libro che fa luce su una cornice storico-politica  troppo poco studianta e indagata tra i giovani.