Egiziano accoltella i due coinquilini e confessa: «Volevo liberarmi di loro»

Un risentimento covato nel tempo all’origine del dissidio violento.Una scena da film thriller quella che si è presentata agli agenti giunti sul posto dopo una chiamata allarmata. Una tragedia sfiorata, due uomini feriti e l’aguzzino pronto a trasformarsi in un killer ancora sul luogo del tentato delitto. È successo tutto in pochi istanti, in un appartamento di via Prenestina a Roma, dove un egiziano ha accoltellato i due coinquilini, suoi connazionali. Una sorta di “cane di paglia”, pronto a vendicarsi una volta per tutte – e con efferatezza – dei torti subiti da parte dei suoi compagni di affitto.

Egiziano accoltella i due coinquilini

Un pregresso che spiega la telefonata arrivata al numero di soccorso pubblico con cui è stata segnalata la presenza di due persone accoltellate all’interno di un palazzo. Le pattuglie del reparto volanti, arrivate sul posto, hanno trovato il personale del 118 che stava soccorrendo i due egiziani, i quali hanno raccontato di essere stati appena feriti dal coinquilino, ancora dentro l’appartamento. Seguendo le tracce ematiche lasciate dalle vittime sulle scale, gli uomini della polizia sono arrivati quindi nell’appartamento condiviso dai tre dove, nell’ultima stanza, hanno scoperto l’aggressore in forte stato di agitazione, con gli abiti sporchi di sangue ed il coltello da cucina ancora nella mano destra.

Un risentimento covato nel tempo

Trovandolo quasi sotto choc per quanto appena accaduto, gli agenti hanno cercato calmare l’uomo e di instaurare un dialogo con lui, il quale, poco dopo, ha ammesso le sue responsabilità, dichiarando di aver sferrato le coltellate ai suoi coinquilini perché stanco dei loro continui insulti. «Volevo liberarmi di quei due», ha drammaticamente confessato agli agenti. A quel punto i poliziotti sono riusciti a disarmarlo del coltello da cucina che ancora stringeva tra le mani. A quel punto per l’uomo sono scattate le manette: tentato omicidio aggravato il reato di cui dovrà rispondere. I feriti, nel frattempo, sono stati ricoverati in prognosi riservata.