Con la vittoria di Valerio e l’addio di Cracco, si è chiuso Masterchef 6 (video)

È stata un po’ la cronaca di una vittoria annunciata: da settimane, ormai, nonostante l’innegabile abilità culinaria delle sue due competitor,  l’avvocato e notaio di San Marino, Cristina Nicolini, e la barista di Tovo San Giacomo,(in provincia di Savona), Gloria Enrico, si respirava aria di trionfo per il diciottenne Valerio Braschi, lo studente di Santarcangelo di Romagna che ha vinto la sesta edizione di Masterchef Italia. Un’edizione dei record per gli ascolti e i livelli qualitativi raggiunti dagli appassionati cuochi amatoriali alle prese con ricette, prove, strategie di gioco e, soprattutto, con le sentenze gourmet dei giudici  Cracco, Canavacciuolo, Bastianich e Barbieri. Un poker d’assi di chef stellati che dal prossimo anno, come pre-annunciato nei giorni scorsi dallo stesso Cracco, dovranno rinunciare al ristoratore vicentino dall’esordio del format al timone del programma con Barbieri e Bastianich. Lo chef, infatti, dopo la proclamazione ufficiale della puntata in onda ieri sera in tv, è ormai determinato ad abbandonare il set della cucina dello show cooking per concetrarsi appieno su nuovi progetti di ristorazione che lo vedono protagonista. E a chi ha ipotizzato dissidi con la propduzione o probelmi con i colleghi cuochi, Cracco ha risposto deciso: nessun problema con nessuno. Solo tanta voglia di rimettersi in gioco, lontano dalle telecamere…

Valerio, piovono proposte di lavoro

Non solo: dopo la vittoria della sesta edizione di Masterchef Italia, Valerio Braschi è pronto a varcare la cucina di Bruno Barbieri. La proposta lavorativa arriva a poche ore dalla finale trasmessa in esclusiva su Sky Uno HD, durante la conferenza stampa per celebrare il giovane studente romagnolo. «Non mi aspettavo che mi chiedesse di lavorare per lui, andrò assolutamente. Non posso dire di no, sono entrato a Masterchef per lavorare per lui», ha detto il vincitore. E complimenti sono arrivati anche dagli altri giudici del programma che nella finale di ieri ha toccato il 6,34% di share ed è stata seguita da un milione 683 mila spettatori medi. «Ha vinto un ragazzo di 18 anni e questo vuol dire che se ci credi puoi vincere», ha commentato lo chef Antonino Cannavacciuolo. Per Joe Bastianich, Masterchef ha segnato «l’evoluzione di un giovane che da “ragazzo perso” è diventato vincitore, mostrando con la cucina il suo modo di comunicare». Non a caso, allora, nella finale Braschi è stato anche «invitato» a fare uno stage nella cucina dello chef Igles Corelli, tra le special guest dell’inedita finale a tre.