C’è anche Mogol tra gli speaker del Catechismo digitale prodotto dalla Lev

Un ‘kolossal’ realizzato in tecnologia 4K, con oltre 2.500 minuti in video divisi per 52 puntate e 4 volumi, prodotto da CrossinMedia Group in coedizione con la Lev, la Libreria Editrice Vaticana e firmato dal regista Gjon Kolndrekaj: l’obiettivo è realizzare il Catechismo della Chiesa cattolica attraverso un’opera multimediale e plurilingue. L’operazione è giunta quasi al termine, sotto la ‘sorveglianza’ teologica di un comitato d’onore composto dai vari dicasteri del Vaticano.

L’opera è ambientata in tutti i cinque continenti del pianeta, “per documentare le molteplici espressioni della fede – spiegano i promotori – A leggere i testi legati al Catechismo sono oltre 3.000 persone: gente comune e personaggi famosi del mondo della cultura e della scienza, dell’arte e dello spettacolo, dell’economia e dello sport”.

Tra gli ‘speaker’ dell’opera – che hanno ambientato la loro lettura in diversi ambienti, dall’ospedale all’aereo, dal taxi alla bicicletta, dalla campagna al carcere – figura anche Mogol, il celebre autore di brani musicali che hanno segnato la storia della musica italiana e che ha compiuto 80 anni lo scorso agosto. “E’ un’opera grandiosa – ha commentato Mogol – chi l’ha pensata e organizzata si è preso proprio una bella responsabilità”.