72 Ore – Roma

72 Ore
Viale Marco Fulvio Nobiliore, 88/96 – 00175 Roma
06/7108768
www.settantadueore.it

Tipologia: pizzeria
Prezzi: 16€ per antipasto, pizza e birra media
Giorno di chiusura: Lunedì. Aperto solo la sera

OFFERTA
Il nome del locale è in realtà il numero di ore di lievitazione che deve trascorrere l’impasto della pizza prima di poter essere utilizzato, a tutto vantaggio della leggerezza e della digeribilità: qui la pizza è simile a quella del vicino Sforno, di ispirazione partenopea (il cornicione è alto e il centro più sottile) ma con un tocco personale che si apprezza anche in alcune realizzazioni particolari, come i cestini o la mazza del diavolo, in cui la pizza è arrotolata con il condimento all’interno. Anche quest’anno la qualità della proposta non accenna ad avere flessioni e il riscontro di pubblico non manca. Abbiamo apprezzato in particolare il menù, diviso in sottosezioni per una più agevole consultazione: classiche, bianche, rosse, piccanti, senza latticini, focacce, calzoni e cestini. Noi abbiamo optato per un misto di fritti serviti in simpatiche ciotole di coccio, tutti di perfetta frittura, asciutti e fragranti, tra i quali ricordiamo con particolare entusiasmo l’ottima crocchetta alpina a base di patate con aggiunta di speck e provola, le olive ascolane preparate in casa e gli gnocchetti di pasta di pizza fritti (meno entusiasmanti i supplì, dal riso un po’ scotto). Tra le pizze, abbiamo assaggiato un’ottima margherita con bufala e un’altrettanto gustosa melanzanetta, dall’ortaggio dolce e cotto a puntino; gradevole quanto piccante “la mazza del diavolo”, rotolo di pizza dal ripieno di cicoria, mozzarella, Edamer e crema al peperoncino. Chiusura golosa anche se un po’pesante con un’abbondante porzione di tiramisù fatto in casa. Da bere molte artigianali in bottiglia, alcune delle quali piuttosto interessanti, e qualche spina.

AMBIENTE
La grande sala è arredata in stile rustico ma dà la sensazione di grande pulizia e di nuovo, peccato che nei giorni più affollati tende a diventare un po’ chiassosa nonostante la presenza (apprezzata) dei pannelli frangisuono.

SERVIZIO
Spigliato, simpatico, sorridente e pronto alla battuta, attento alle esigenze e molto capace di gestire i tempi efficacemente, anche a sala piena. Un vero valore aggiunto.

ADATTO A:
Chi cerca un’ottima pizza e ottimi fritti in zona Don Bosco.

               Recensione a cura di: Il Saporaio – La Pecora Nera Editore –