Salvini replica a Berlusconi: “Basta dinastie, Il leader non lo sceglie Silvio”

E’ giornata di scintille tra Salvini e Berlusconi. Il leader della Lega risponde a stretto giro al Cav che, in una intervista alla Repubblica nega che possa essere Matteo il leader del centrodestra, dandogli anche dello “sbruffoncello”.  Dice stizzito Salvini: “Basta dinastie, il leader del centrodestra”non lo sceglie Berlusconi, non lo sceglie Salvini, lo scelgono gli italiani. Se  sceglieranno Salvini, Berlusconi se ne farà una ragione”. Il segretario della Lega passa al contrattacco nel corso del programma condotto da Maria Latella su Sky Tg24 .”Far esprimere i cittadini – insiste Salvini – non è da irresponsabili, tanta gente ha paura del voto” e “chiunque parla della legge elettorale tira a campare per prendere ancora un anno di stipendio”. 

Salvini: “Ma che cosa c’è da spiare nel computer di Gentiloni?”

Salvini attacca anche il premier Gentiloni. “Gli hacker russi vanno a spiare Gentiloni? Ma che cosa c’è da spiare nei computer di Gentiloni? Fossi un hacker andrei a fare altro. Posso avere dei dubbi, così come tante ricostruzioni contro Putin? Un certo tipo di disinformazione, di bufala ce l’ha con Putin, con Trump, con Salvini, con la Le Pen”. 

Salvini: “Lega e M5S al governo? Non è impossibile”

Infine, a sorpres Salvini apre un nuovo fronte. Lega e M5s al governo? dopo la Brexit e Trump niente è impossibile”.  “Lui cambia idea ogni quarto d’ora. Io cerco di avere un progetto concreto. Questa Europa di cui tutti si lamentano oggi è governata da Renzi e Berlusconi, dai socialisti e dai popolari”, dunque “chi ha affamato i popoli non si siederà mai al tavolo con me”.