Meningite C, un altro caso in Veneto dopo la morte di una donna a Milano

Caso di meningite in Veneto. Una donna di 43 anni, un’insegnante residente in un comune del Trevigiano, è stata ricoverata da ieri sera all’ospedale di Castelfranco Veneto per un’infezione da meningococco di tipo C, la forma più grave tra i vari ceppi di meningite. Lo ha comunicato la direzione sanitaria della Ulss 2 Marca Trevigiana. 

Meningite, un altro caso in Veneto

«La paziente – si legge nella nota dell’ospedale –  è stata accolta nella struttura  alle 19 circa e dalle 22 è ricoverata in Terapia intensiva “in condizioni serie”. L’azienda sanitaria ha attivato subito il Dipartimento di prevenzione che sta provvedendo, secondo quanto previsto dalle linee guida, alla profilassi sui contatti stretti (familiari) e su quelli nel luogo di lavoro». La direzione ricorda inoltre che «il meningococco non si diffonde così facilmente come il comune raffreddore o come l’influenza, e può trasmettersi solo per contatto molto stretto».

A Milano la morte di un’insegnante

Due giorni fa un insegnante, Vittoria Patti, è morta per meningite dopo 24 ore dal ricovero all’ospedale San Paolo di Milano. La donna è arrivata già in condizioni molto gravi. Dalle prime analisi si è stabilito che il meningococco che ha colpito la professoressa è del ceppo C. Subito dopo il decesso della docente, che insegnava scienze, chimica e biologia, 200 tra ragazzi e docenti della scuola sono stati sottoposti a profilassi con antibiotico.