Gentiloni a Milano, due pesi e due misure: appoggia Sala e boicotta Maroni

«Martedì si annuncia l’ennesima visita a Milano del governo Gentiloni. Solo una decina di giorni fa abbiamo assistito allo stanco rito della “cabina di regia post Brexit” con Padoan e Alfano. L’auspicio è che si faccia qualcosa di concreto, magari qualche passo avanti per portare l’Agenzia Europea del Farmaco a Milano, anche se, a tutt’oggi, non c’è una sede per ospitarla. Ma a Gentiloni chiediamo di correggere lo strabismo del governo: non si possono usare due pesi e due misure. Milano, governata dalla sinistra, gode di un canale privilegiato e di un’attenzione morbosa, mentre la Regione, guidata dal centrodestra, viene boicottata pesantemente».

Gelmini: “Il governo Gentiloni boicotta la giunta di centrodestra”

La denuncia arriva da Mariastella Gelmini, consigliere comunale e vicecapogruppo di Forza Italia alla Camera in attesa della visita del premier Gentiloni martedì prossimo a Milano. «La bocciatura del bilancio regionale e del taglio dei superticket è a dir poco vergognosa. A pagare il prezzo non è solo la giunta Maroni ma sono i cittadini lombardi che, per l’insipienza del governo, oltre a subire i tagli dei finanziamenti (vedi il trasporto pubblico) sono costretti a rinunciare ad un importante riduzione del costo della sanità, voluto dalla Regione Lombardia».