Rita Pavone posta la foto di un islamico che picchia le donne. Ed è polemica

Rita Pavone difende le misure anti-islam adottate in Usa da Donald Trump. In un post pubblicato su Twitter, la cantante italiana scrive: «La Boldrini dice: “Primi atti (Trump) sono allarmanti”. Con tutto rispetto, questi invece, verso la donna, sono rassicuranti?». La Pavone pubblica una foto di un islamico intento a manganellare alcune donne arabe col velo. In un altro post, Rita Pavone scrive: «Giusto per essere obiettivi, anche Obama, nel 2011, bloccò l’immigrazione dall’Iraq per ben sei mesi. Ma nessuno ne parlò…».  Sul post,  Libero ha titolato: “Rita Pavone contro la Boldrini: critica Trump, ma di questo cosa dice?”.  

Rita Pavone: ho espresso la mia idea 

Ma Rita Pavone prende le distanze dal quotidiano per aver calcato la mano.  Nella sua pagina Facebook scrive: «Se c’è una cosa che detesto è il venire usata. Le battaglie in cui credo le porto avanti da sola. Non delego nessuno. Dico questo perché sul mio profilo Twitter ho pubblicato un video di violenza sulle donne, esprimendo il mio pensiero sulla gravità di quanto rappresentato riagganciandomi ai provvedimenti presi recentemente dal Presidente Trump. Come spesso accade purtroppo – scrive ancora – forse solo per il desiderio di creare rumore a tutti i costi, il mio tweet è stato completamente travisato e addirittura trasformato dal quotidiano Libero in un attacco quasi personale alla Presidente della Camera Laura Boldrini. Cosa assolutamente non veritiera. L’espressione di una idea, di un proprio pensiero, detto in modo pacato ed educato, non significa certo offendere chi non la pensa come noi e chiunque leggerà il tweet da me postato, verificherà di persona che nessun attacco o offesa conteneva né nei confronti della signora Boldrini, né di altri».