Meloni: «Renzi, Alfano e Napolitano votano Sì, noi No. Scegliete dove stare»

«Renzi ha tenuto per mesi in scacco il Parlamento per tentare di costruire una legge elettorale che gli garantisse di vincere le prossime elezioni. Poi ha capito che questa pessima legge elettorale non glielo avrebbe garantito e adesso sta cercando di modificarla per trovarne un’altra che gli consenta di vincere le elezioni». Lo ha detto la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, interpellata dai giornalisti alla Camera.

Giorgia Meloni su Renzi e sul referendum

«Il problema è che quando fai politiche pessime non c’è una legge elettorale che possa garantirti di vincere le elezioni: devi fare delle politiche decenti perché la gente voglia votarti. Questo è un tema che a noi non interessa e che Renzi si deve smazzare da solo perché noi vogliamo occuparci dei problemi degli italiani», ha aggiunto la Meloni, che poi è passata al quesito del 4 dicembre: «La vera domanda del referendum costituzionale è: volete continuare ad essere governati da chi non è stato scelto dal popolo ma imposto dalle burocrazie europee per fare gli interessi della grande finanza contro gli interessi del popolo italiano? È su questo che gli italiani debbono dare una risposta. Renzi, Verdini, Alfano, Napolitano e Monti votano sì. Fratelli d’Italia vota no. Decidete da che parte stare», ha concluso la Meloni.