Germania, per la polizia l’esplosivo del siriano è come quello usato a Parigi

L’esposivo potrebbe essere uguale a quello usato in precedenti atti terroristici. Il capo della polizia sassone, Joerg Michaelis, ha infatti confermato che l’esplosivo trovato nella cittadina tedesca di Chemnitz, all’interno dell’appartamento del siriano arrestato, sarebbe del tipo “Tatp“. Ciò significa che quindi “potrebbe corrispondere” a quello utilizzato negli “attentati di Parigi e Bruxelles“. È questo il fatto nuovo che emerge dopo l’arresto del giovane siriano che avrebbe avuto in mente di attaccare uno scalo aeroportuale tedesco: il tipo di esplosivo trovato. “Nell’appartamento del criminale, oltre a parti di metallo come bulloni, abbiamo trovato due inneschi e diverse centinaia di grammi di sospetta sostanza esplosiva tra l’altro in forma di cristalli”, ha detto Michaelis in una conferenza stampa tenuta a Dresda e trasmessa dalla tv Phoenix. “Gli specialisti della polizia regionale – ha aggiunto – hanno concluso che potrebbe trattarsi di esplosivo del tipo Tatp, quindi di perossido di acetone. Questo tipo corrisponderebbe all’esplosivo utilizzato negli attentati di Parigi e Bruxelles”, ha detto ancora il capo del Lka sassone sottolineando che questo materiale “e’ oltremodo sensibile, altamente esplosivo ed instabile”.