Matteoli: “L’Ufficio di Presidenza di FI chiarisca il rapporto con Parisi”

FacebookPrintCondividi

“Di buonsenso la disamina della situazione generale e delle problematiche del Paese, altrettanto azzeccato mi è parso l’aver individuato in Renzi e nel suo governo il vero pericolo per l’economia, visto anche il fallimento in Europa. Ma decisamente carente mi è sembrata la parte propositiva. Nella platea milanese,inoltre, non sono emerse e non si sono viste le tanto attese presenze mentre hanno fatto notizia, e non poteva essere diversamente, gli slogan in bella evidenza di qualche esponente di sinistra favorevole al Sì al referendum”. Così  Altero Matteoli, commenta gli esiti della Convention di Stefano Parisi conclusasi ieri a Milano. “Non è stato inoltre chiarito – aggiunge Matteoli – il rapporto che Parisi vuole avere con Forza Italia, una questione politica non di poco conto sulla quale immagino l’Ufficio di Presidenza, che si terrà nei prossimi giorni, dovrà esprimersi con assoluta precisione”. “A me pare -conclude Matteoli- che , anche dopo questa Convention,  l’unità del centrodestra sia l’unica possibilità politica per determinare le condizioni di una credibile alternativa sia a Renzi che ai M5S. In tal senso, auspico che Salvini – conclude – si convinca di questo e che metta da parte i banali e inutili slogan propagandistici”.