Uccide il rivale di un altro circo e se ne vanta su fb: arrestato Alex Orfei (video)

FacebookPrintCondividi

Un uomo di 36 anni, Werner De Bianchi, è morto dopo essere stato accoltellato nella tarda serata di venerdì a Santa Maria di Ricadi in provincia di Vibo Valentia. Arrestato il presunto autore dell’omicidio: Alex Orfei, di 31 anni, artista circense, il cui circo è attualmente in località Gesuini della cittadina tirrenica. Orfei è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile di Vibo Valentia e del posto fisso di Polizia di Tropea. Come riportano i quotidiani locali, nella serata di venerdì, a Tropea, personale della Squadra mobile della Questura e del posto fisso di Polizia è intervenuto a Santa Domenica di Ricadi, dove intorno alle 18 Werner De Bianchi, 37 anni, era stato aggredito ed accoltellato nello spiazzo antistante un supermercato. Trasportato all’ospedale di Tropea e successivamente a quello di Vibo Valentia, dove è stato sottoposto ad intervento chirurgico d’urgenza, il giovane è però deceduto durante la notte.

Quella frase inquietante di Alex Orfei su Facebook

Sulla pagina Facebook di Alex Orfei, il cui circo è attualmente stanziato in località Gesuini di Santa Domenica di Ricadi, in concomitanza con l’accoltellamento è apparsa una frase che sembrava rivendicare l’aggressione di De Bianchi, di un circo concorrente: “E uno saccagnato, ora tocca all’altro!”. Alex Orfei lavora nel circo Amedeo Orfei. In un comunicato, Ambra Orfei ha dichiarato che Alex Orfei «non è parente, nemmeno alla lontana, dei più celebri Orfei Nando e Moira. Ed è stato più volte citato in causa per l’utilizzo del marchio Orfei».

Alex Orfei pagina Fb