L’Isis: «Colpiremo crociati e giudei, e dopo ci vedremo a piazza Navona»

FacebookPrintCondividi

Il gruppo terrorista Wilayat Sayna, la Provincia dello Stato islamico in Sinai, legato all’Isis, ha diffuso un video in cui minaccia di colpire Israele nel prossimo futuro e di conquistare Roma. «Questo è solo l’inizio, i nostri incontri (del gruppo, ndr) si terranno a Roma e a Gerusalemme – dice una voce nel video di 35 minuti -. Ebrei, aspettateci, sarete puniti severamente e pagherete prossimamente un caro prezzo». «L’attentato contro l’aereo russo (nel Sinai) che abbiamo abbattuto e gli attacchi contro le sedi dei crociati e dei giudei che sono state bombardate, sono solo l’inizio. Dopo ci incontreremo a Roma e Gerusalemme».

L’Isis: entreremo  a piazza Navona e Gerusalemme

Minacce pelatro corredate da immagini su Piazza Navona a Roma e di Gerusalemme est. Nel video, postato sui social media, si vedono anche le immagini di alcuni attacchi dei jihadisti dell’Isis contro le forze di sicurezza egiziane nella penisola del Sinai e si conclude con quella che la voce narrante descrive come l’uccisione di due poliziotti egiziani. Il ramo egiziano dell’Isis sta conducendo una vera e propria rivolta nel Sinai settentrionale contro le autorità del Cairo. L’autenticità del video non è stata al momento verificata, ma i suoi contenuti e lo stile usato rispecchiano la propaganda usata in passato dallo Stato Islamico.