La May sfodera la grinta in Parlamento: per i media ricorda la Thatcher

Theresa May a sorpresa ha sfoderato nel suo primo Question Time una sicurezza di sé e un sarcasmo degni di Margaret Thatcher. A dirlo diversi media britannici che giudicano come un successo l’esordio nel confronto settimanale alla Camera dei Comuni della neo premier conservatrice. E a pagarne le conseguenze è stato il segretario laburista Jeremy Corbyn, già indebolito dalla sfida alla leadership che ne ipoteca il suo futuro politico. La pacata e seriosa May ha mostrato una insolita verve rispondendo a una domanda di Corbyn sui diritti dei lavoratori. Ha accusato lo stesso segretario di non rispettare i propri collaboratori per difendere i propri interessi e con uno sguardo inquisitore ha detto al leader laburista: ”Questo non gli ricorda qualcuno?”. Si vanifica così la speranza di Corbyn che dopo le dimissioni di Cameron, come lui stesso ha ripetuto oggi all’inizio del Question Time, sperava in un interlocutore ”più serio”, e quindi meno propenso ad attacchi personali e battute al veleno.