Diritti umani, Salvini attacca Erdogan: rompiamo i rapporti con Ankara (VIDEO)

«Oggi, se potessi, cancellerei qualsiasi relazione politica e commerciale con un pericoloso dittatore come Erdogan. Non vorrei avere nulla a che fare con lui»: il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, intercettato a Montecitorio, liquida in poche, efficaci battute, la questione della sospensione della Convenzione europea sui diritti umani annunciata in queste ore dalla Turchia.

Salvini: rompiamo i rapporti con Erdogan»

Così, mentre l’universo diplomatico internazionale, dalla Germania agli Stati Uniti, risponde all’annuncio choc di Ankara con il muovere alla volta del presidente turco richiami all’ordine istituzionale e alla moderazione. Proprio mentre, dalla capitale turca ad Istanbul, continuano a susseguirsi incessantemente le notizie di arresti e di duri procedimenti penali contro gli “eversori”. E mentre nel tritacarne della reprimenda governativa turca continuano a finire, indistintamente, professori universitari, guidici e giornalisti, il mondo politico e diplomatico internazionale si cimenta in sterili equlibrismi e facili richiami al politically correct. Tutti, o quasi, meno sicuramente il segretario del Carroccio che, scremando opinioni politiche e convinzioni personali, e immune al rischio dell’inutile barocchismo dialettico, propone senza troppi giri di parole la sua ricetta per una immediata risoluzione del problema democratico in Turchia. Ecco, di seguito, il video con il passaggio sulla “proposta” della rottura dei rapporti con Erdogan.