Condannato don Lesmo, l’ex parroco accusato di prostituzione minorile

FacebookPrintCondividi

Una condanna a un anno e 10 mesi di reclusione, di molto interiore ai tre anni e quattro mesi richiesta dalla procura. È una sentenza da leggere in controluce quella inflitta, al termine del processo con rito abbreviato, a don Alberto Paolo Lesmo, l’ex parroco della chiesa di S. Marcellina ed ex-decano di Milano-Baggio, accusato di prostituzione minorile per avere avuto rapporti sessuali a pagamento con un adolescente tossicodipendente, che usava i soldi ricevuti per comprare cocaina. I fatti incriminati sono avvenuti fra il 2009 e il 2011.

Escluse le aggravanti: 1 anno e 4 mesi

La mitezza della pena comminata a don Lesmo si spiega alla luce della decisione del gup milanese Gennaro Mastrangelo di escludere due aggravanti che erano state contestate al religioso, tra cui quella di aver commesso il fatto con violazione dei doveri inerenti alla qualità di ministro di culto. Lo stesso giudice ha anche condannato a 4 anni e 6 mesi Guido Milani, ex presidente pro tempore di un centro ricreativo a Lecco, la “Cooperativa ragazzi e cinema”. Stando alle imputazioni, infatti, anche Milani avrebbe avuto rapporti sessuali con il ragazzo in cambio di denaro, «circa 200 euro», o di «3 grammi» di cocaina alla volta. Trasmessi gli atti alla procura a carico di Lesmo anche per un’ipotesi di induzione alla prostituzione.

Don Lesmo fu subito sospeso dall’arcivescovo di MIlano

Una brutta e squallida vicenda, questa di don Alberto Paolo Lesmo, che destò una fortissima impressione. A renderla nota, come si ricorderà, fu l’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, che provvide immediatamente a sospendere il parroco da ogni incarico in diocesi. Solo poco tempo prima, infatti, precisamente il 2 luglio del 2015, Lesmo era stato nominato al vertice del Decanato “Baggio”, mantenendo anche i precedenti incarichi. In seguito alla sua sospensione, la parrocchia di Lesmo fu assegnata ad un amministratore parrocchiale e il decanato di Baggio ad un decano facente funzioni.