Armato di pistola spara nel parco di Ravenna: arrestato albanese

FacebookPrintCondividi

Con una pistola nel parco. Un uomo ha sparato un colpo di pistola in un parco pubblico di Ravenna e aveva altri quattro proiettili caricati nell’arma. Non è ancora chiaro il motivo del gesto ma, per il fatto in questione, un muratore albanese di 28 anni, L.F., dopo che alcuni passanti hanno sentito lo sparo e dato l’allarme, è stato arrestato domenica scorsa da una pattuglia della Polizia di Stato. Di fede musulmana, frequentatore di una moschea, nelle pareti della camera dove vive sono state trovate scritte in albanese come ‘Allah è grande’. L’uomo, interrogato dal Pm di Ravenna Cristina D’Aniello, non ha saputo dare giustificazioni convincenti sul perché avesse con sé una pistola rubata. Lui ha sostenuto che la Smith & Wesson l’avrebbe acquistata. Pare che nell’ultimo periodo l’individuo avesse manifestato un certo disagio psicologico e che alcuni amici gli avessero consigliato per questo di leggere il Corano. Anche per questo si sta cercando adesso di capire se si tratti di una persona con problemi psicologici, su cui si sia innestata una qualche forma di radicalizzazione religiosa. Anche per questo tipo di valutazioni copia degli atti dell’indagine sull’episodio sarà trasmesso alla sezione antiterrorismo di Bologna, coordinata dal procuratore aggiunto Valter Giovannini.