Giorgia Meloni: «Raggi al ballottaggio? Macché, non ha il polso della situazione»

FacebookPrintCondividi

«Fino a qualche giorno fa pensavo di arrivare al ballottaggio con Raggi; ora non sono più così convinta». Ad affermarlo è il candidato sindaco di Roma Giorgia Meloni a Omnibus aggiungendo che «un certo modo di scappare dai temi centrali, l’indisponibilità ai confronti, il cercare di parlare molto degli avversari e poco dei problemi dei romani dà l’idea di una persona che non ha il polso della situazione».

Giorgia Meloni: «Renzi usa la disperazione della gente»

Duro l’attacco al premier: «Renzi usa la disperazione della povera gente come anabolizzante per farsi i muscoli, è indegno e bisogna essere alternativi a questo». Per Giorgia Meloni, «l’uso che Renzi sta facendo in campagna elettorale delle difficoltà e dei bisogni dei pensionati minimi, ben sapendo che non ha i soldi per aumentare quelle pensioni, è una cosa vergognosa, indegna di uno statista e di un Capo di Stato e di un leader politico ed è da combattere». E sul centrodestra: «Credo che a Roma si possa vincere anche senza Berlusconi, penso di poterlo dimostrare. Io sono sempre stata per un centrodestra che possa essere vincente e il più ampio possibile – ha aggiunto – ma purché sia alternativo: quello che non mi torna in alcune scelte è quando si fa il centrodestra e un po’ la spalla del centrosinistra».