«Berlusconi non decide più da solo, tenga buona la Pascale»

Silvio Berlusconi è condizionato da troppe persone, in particolare dalla sua fidanzata, Francesca Pascale. Quello che era un gossip, diventa una dichiarazione politica firmata da Matteo Salvini, in un’intervista al Quotidiano nazionale. «Dalla sera alla mattina – dice il leader della Lega – quelli di Forza Italia cambiano tre posizioni. Io non ho sentito Berlusconi, mi hanno chiesto di appoggiare un documento su una federazione di centrodestra con il leader azzurro che convocava il tavolo del programma. Ho detto “sì”. Ma è cambiato tutto. Berlusconi lo capisco anche». Salvini indica una precisa responsabile in questa condotta politica ondivaga: «Quando Berlusconi rientra a casa e ha una signorina di fianco che passa il tempo a darmi del “troglodita” sui social network, non deve essere facile».  Alla domanda se parla della fidanzata di Berlusconi, Francesca Pascale, Salvini replica: «Sì. Dà del troglodita al leader di un partito con cui Forza Italia governa bene Lombardia, Veneto e Liguria e con cui è alleata a Milano. Berlusconi è tirato per la giacchetta da tante persone».

«Condizionato dalla Pascale e da chi tifa l’inciucio con Renzi»

Sul fatto che la spaccatura del centrodestra avvantaggia la grillina Virginia Raggi e il Pd Roberto Giachetti, Salvini osserva: «È esattamente il rimprovero che io faccio a quella parte di Fi che sta perdendo tempo. Se tutti i sondaggi danno un sostanziale testa a testa tra Giorgia Meloni e Giachetti bisogna agire di conseguenza. Purtroppo in Forza Italia ci sono ancora i nostalgici dell’inciucio con Renzi e Verdini. Al ballottaggio a Roma, comunque, ci arriverà la Meloni”.