Spara a tre ladri, uccide un albanese. Finirà in beffa come per Ermes Mattielli?

Spara a tre ladri che stavano per rubargli l’auto e ne ferisce a morte uno: è successo la scorsa notte a Villa Literno (Caserta). I ladri, fuggiti a bordo di una Bmw bianca, hanno poi lasciato il corpo senza vita del complice ferito davanti l’ospedale civile di Aversa (Caserta). I tre ladri stavano mettendo a segno un furto in abitazione quando il proprietario si è accorto della loro presenza e ha sparato. L’episodio è avvenuto intorno alle 3,30, in via Vecchia Aversa a Villa Literno (Caserta). Il proprietario ha sparato quando i tre erano in procinto di rubare l’autovettura del proprietario di casa. A questo punto è scattata la fuga: i tre malviventi, a bordo della Bmw, sono fuggiti in direzione Casal di Principe. Poco dopo la Bmw bianca è stata vista arrivare davanti l’ospedale civile di Aversa dove due persone hanno lasciato a terra il corpo senza vita di un uomo colpito da proiettil, un albanese di circa 40 anni. L’uomo, lasciato morto dai compagni davanti all’ospedale di Aversa, è stato identificato grazie alle impronte digitali.

La Bmw, completamente bruciata, è stata trovata dai carabinieri nelle campagne di Gricignano di Aversa. I vigili del fuoco sono interventi e hanno spento le fiamme. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri di Casal di Principe. Un caso che ricorda quello del pensionato, Ermes Mattielli, che per difendere il diritto alla proprietà, ha sparato, il 13 giugno 2006, 14 colpi di pistola contro due ladri extracomunitari. Mattielli, commerciante veneto, fu condannato a 5 anni e 4 mesi di galera per tentato omicidio, e al risarcimento di 135 mila euro nei confronti dei due. E all’età di 62 annimorì dei crepacuore.